MP PREVIEW – Verso Hellas Verona-Milan: tutto quello che c’è da sapere

Hellas Verona-Milan Preview - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Hellas Verona-Milan Preview - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Hellas Verona-Milan è il posticipo domenicale della 36ª giornata di Serie A ed è in programma domani sera alle ore 20.45 allo stadio Bentegodi. Una buona parte dell’impianto si colorerà per una notte di rossonero: sono infatti oltre 13mila i tifosi milanisti attesi a Verona per il match, 2.600 nel settore ospiti. Uno spettacolo che replicherà quindi, almeno sugli spalti, quello di Lazio-Milan.

Igor Tudor sta facendo un lavoro incredibile sulla panchina veneta e ora punta al record di punti nel massimo campionato della squadra veronese che si attesta a quota 54. Lo raggiunse il Verona di Mandorlini nella stagione 2013/14: a questo ne mancano solo 3 per effettuare il sorpasso. Stefano Pioli, invece, va a caccia del sogno: il suo primo tricolore sulla panchina che fino a questo momento lo ha valorizzato e lui stesso ha valorizzato maggiormente. Analizziamo il momento delle compagini in campo.

Hellas Verona: Igor Tudor - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Hellas Verona: Igor Tudor – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Hellas Verona

15 vittorie, 10 pareggi, 12 sconfitte: questo il percorso dei veronesi fino a questo punto nell’annata. Reduci da 3 risultati utili consecutivi (2 vittorie, di cui una prestigiosa sul campo dell’Atalanta, e un pareggio), gli uomini del tecnico croato sono ancora matematicamente in corsa per un posto nella prossima Conference League, sebbene sia attaccata ad un filo la speranza poiché in caso di vittoria della competizione da parte della Roma in finale, non ci qualificherà alcuna squadra italiana nella prossima stagione.

Sono 4 gli indisponibili per la gara contro i rossoneri: si tratta di Berardi, Coppola, Dawidowicz e Pandur. Per quel che riguarda il terzo, le notizie sono positive: sarà a disposizione dalla prossima partita contro il Torino. Occhio alla lista dei diffidati: in 6 rischiano la sfida casalinga contro i piemontesi.

Per quel che riguarda la formazione, non dovrebbero esserci grosse sorprese nelle fila gialloblù. Nonostante la porta lasciata aperta a Hongla in conferenza stampa, a centrocampo dovrebbero agire Tameze e Ilic. In attacco il super trio Barak-Simeone-Caprari che tanto bene ha fatto quest’anno.

Indisponibili Berardi (frattura al quarto metacarpo della mano destra), Coppola (trauma distorsivo alla caviglia destra), Dawidowicz (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Pandur (intervento chirurgico per la riparazione della rottura del tendine del muscolo sovraspinoso della spalla sinistra)
Squalificati
Diffidati Barak, Ceccherini, Depaoli, Gunter, Tameze, Veloso
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

25 vittorie, 11 pareggi, 9 sconfitte: questo il cammino dei rossoneri in questa stagione. L’Inter ha effettuato il sorpasso venerdì con la vittoria per 4-2 sull’Empoli, ma ha una partita in più ed è a +1. In caso di parità di punti, ricordiamo che la squadra di Pioli è in vantaggio negli scontri diretti. Non esistono però calcoli sugli altri: la quota da raggiungere e 84 punti, solo così sarà matematicamente scudetto.

Si contano sulla mano le partite in quest’annata nelle quali il tecnico emiliano abbia avuto solamente due indisponibili. La trasferta veneta sarà una di queste: solamente Kjaer e Maldini, infatti, dovrebbero essere out. La lista dei diffidati preoccupa in vista della gara interna contro l’Atalanta: in 4 sono a rischio, 3 dei quali sono centrali difensivi.

Dovrebbero esserci due sorprese di formazione per il Milan: Saelemaekers e Krunic sono in vantaggio nei rispettivi ballottaggi con Messias e Bennacer. In questo modo, Kessie resterebbe in mediana accanto a Tonali. Confermato il blocco difensivo nonostante il rischio giallo.

Indisponibili Kjaer (artroscopia del ginocchio sinistro per la ricostruzione del legamento crociato anteriore e la reinserzione del legamento collaterale mediale), Maldini
Squalificati
Diffidati Brahim Diaz, Kalulu, Romagnoli, Tomori

 

Statistiche e precedenti di Hellas Verona-Milan

  • Sono 59 i precedenti in Serie A tra Milan e Hellas Verona: 28 vittorie per i rossoneri, 21 i pareggi e 10 i successi gialloblù;
  • Nei 29 precedenti al Bentegodi in Serie A tra Hellas Verona e Milan, il bilancio è il seguente: 10 vittorie gialloblù, 8 pareggi e 11 successi rossoneri;
  • Hellas Verona e Milan si sfidano per la sesta volta nella loro storia nel mese di maggio in Serie A;
  • L’ultimo successo dell’Hellas Verona in casa contro il Milan risale al 17 dicembre 2017: in quell’occasione per i gialloblù andarono in gol Caracciolo, Kean e Bessa;
  • I rossoneri sono imbattuti da undici match di Serie A contro formazioni venete (proprio dallo 0-3 contro il Verona del dicembre 2017), grazie a nove successi e due pareggi. E non perdono da sei partite di Serie A contro il Verona (4 vittorie, 2 pareggi);
  • Il Milan potrebbe tenere la porta inviolata per 3 trasferte di fila contro il Verona in Serie A per la prima volta nella competizione, dopo le vittorie per 1-0 del 15 settembre 2019 e per 2-0 il 7 marzo 2021;
  • L’Hellas Verona è la squadra più prolifica del campionato nel primo quarto d’ora di gara grazie a 13 reti realizzate: i gialloblù superano di una lunghezza in questa speciale classifica proprio il Milan (12, a pari merito con la Lazio);
  • Da inizio marzo in avanti, il Milan è la squadra che ha subito meno gol nei maggiori cinque tornei europei (1 solo in 8 gare) e quella insieme al Liverpool (7 entrambe) che ha collezionato più clean sheet nel parziale;
  • Il Milan è la squadra che ha perso meno trasferte in questo campionato: solo una, 4-3 contro la Fiorentina lo scorso 20 novembre (completano 12 successi e 4 pareggi);
  • Il Milan è la squadra che finora ha gestito meglio i vantaggi in questa Serie A: i rossoneri hanno vinto l’85% delle gare in cui si è portato in vantaggio (23/27), la percentuale più alta nel torneo in corso;
  • Milan (340) e Verona (308) sono 2 delle 4 squadre che in questo campionato hanno effettuato più recuperi offensivi (tra di loro si trovano Atalanta e Genoa);
  • Stefano Pioli ha vinto 6 delle 11 sfide da allenatore in Serie A contro il Verona, completano 3 pareggi e 2 sconfitte (arrivate sulle panchine di Bologna e Fiorentina).

Probabili formazioni di Hellas Verona-Milan

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipo; Casale, Gunter, Ceccherini; Faraoni (c), Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone.  (A disp.: Chiesa, Boseggia; Sutalo, Retsos, Depaoli, Frabotta; Veloso, Hongla, Bessa, Praszelik; Lasagna, Cancellieri)  All. Igor Tudor

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria (c), Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Krunic, Leao; Giroud.  (A disp.: Tatarusanu, Mirante; Florenzi, Gabbia, Romagnoli, Ballo-Toure; Bakayoko, Bennacer, Brahim Diaz, Castillejo, Messias; Ibrahimovic, Lazetic, Rebic)  All. Stefano Pioli

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave dell’Hellas Verona: Gianluca Caprari

Uomo chiave del Milan: Sandro Tonali

Hellas Verona: Gianluca Caprari
Hellas Verona: Gianluca Caprari – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Gli uomini del match: Hellas Verona

È Gianluca Caprari il nostro uomo chiave per la sfida contro i rossoneri. Il numero 10 gialloblù ha fatto il suo esordio in Serie A proprio contro il Milan nel maggio 2011, quando vestiva la maglia della Roma, mentre ha trovato per la prima volta il gol contro i rossoneri in occasione della gara di andata dello scorso ottobre.

In questa stagione sono 12 i gol realizzati e 7 gli assist forniti nelle 32 presenze di campionato: un bottino eccellente per il 28enne romano che è in attesa di una chiamata in Nazionale del ct Roberto Mancini. Nel frattempo Verona si gode il suo numero 10, arrivato in punta di piedi a fine estate: il palcoscenico importante di domani sera può esaltarlo.

Milan: Sandro Tonali (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Sandro Tonali (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Gli uomini del match: Milan

È Sandro Tonali il nostro uomo chiave per la sfida contro i gialloblù. Come può esaltare l’avversario, il palcoscenico importante potrebbe esaltare anche il numero 8 rossonero che sarà spinto dalla marea di tifosi milanisti presenti al Bentegodi. Una giornata speciale visto che sarà quella del suo 22° compleanno: vorrà festeggiarlo nel migliore dei modi, aiutando a cancellare i brutti ricordi del passato della fatal Verona.

In settimana è uscita la sua intervista ai microfoni della Rivista Undici, nella quale ha raccontato il suo inizio di carriera e i primi, difficili passi in rossonero. Le parole di Ambrosini alla Gazzetta dello Sport lo responsabilizzano ancora di più, nonostante lui stesso abbia detto di non sentirsi particolari responsabilità in questo momento: lui è già un simbolo di questo Milan e vincere il tricolore sarebbe la ciliegina sulla torta.

Dove seguire Hellas Verona-Milan

Partita: Hellas Verona-Milan

Data: 8 maggio 2022

Orario: 20.45

Arbitro: Daniele Doveri

Assistenti: Ciro Carbone, Marco Bresmes

IV uomo: Giovanni Ayroldi

VAR e AVAR: Gianluca Aureliano, Matteo Passeri

Canale: DAZN

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it