Senza “Magic” Mike, ci pensa Tatarusanu

Author

Categories

Share

È passato un mese da quando Maignan si è operato alla mano (con Tatarusanu che non lo sta facendo rimpiangere), infortunio che lo sta tenendo fuori dal rettangolo verde da settimane, ma se tutto va nel verso giusto, siamo già a metà strada. Il classe ’95 francese, che in poco tempo ha fatto dimenticare il portiere che si sta lamentando delle troppe panchine nel suo club, vuole tornare a fianco dei suoi compagni nel più breve tempo possibile. Obiettivo? Milan-Roma del 6 gennaio.

Facciamo un piccolo passo indietro. Ricordiamo tutti il momento in cui il portiere titolare della nazionale ha lasciato il Milan, per andare a guadagnare qualche milione in più in Francia, ecco, da quel momento se ne sono sentite di tutti i colori “Senza Donnarumma i rossoneri caleranno”, “Questo portiere era garanzia di 10-15 punti”, “Il Milan farà fatica senza un giocatore simile”. Beh, siamo parecchio entusiasti che abbiano avuto gran torto, perché questa squadra, senza il classe ’99 di Castellammare di Stabia, ha ottenuto 10 vittorie e 2 pareggi in campionato, con annesso primato in classifica.

Mike è una garanzia, fin dal suo arrivo a Milanello tutti erano sicuri di aver preso un buonissimo portiere, ma l’impatto a San Siro ha fatto gioire parecchi tifosi, consapevoli che con pochi soldi, la società ha acquistato un grandissimo portiere e non esageriamo a dire che sia il più forte del campionato. Aglità, mentalità, consapevolezza, guida. Tutte caratteristiche di questo giocatore che ora è amato da ogni rossonero.

Però si sa, ogni momento è buono per tirare qualche frecciatina, così quando si è infortunato e una volta stabiliti i tempi di recupero, giornalisti, opinionisti, addetti ai lavori, subito a dire che il Milan avrebbe subito e vissuto partite difficili. Il sostituto chiaramente non è a quel livello, ma Tatarusanu il suo lavoro lo fa sempre, da grande professionista, mai una parola fuori posto. Così quando il portiere titolare sta ai box, scende in campo lui, non ne salta mezza, in campionato e Champions.

Se consideriamo che è una riserva, possiamo dire di avere un ottimo sostituto in quel ruolo, infatti nelle ultime partite ha salvato delle volte i rossoneri, da gol che sembravano già fatti. L’ultima parata su rigore (calciato molto bene) di Lautaro poi, ha fatto saltare tutto il Meazza e messo in mostra il tipo di giocatore che è. Adesso, che anche Mirante è pronto, sarà un bel dualismo, tra due buonissimi portieri esperti, ma per ora il posto a Ciprian sarà complicato per Antonio ottenerlo.

Milan: Ciprian Tatarusanu (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Ciprian Tatarusanu (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Author

Share