Milan, quinta amichevole in archivio, le impressioni: i nostri top e flop

Milan: Junior Messias, Rafael Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma) - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Junior Messias, Rafael Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma) - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Quinta amichevole in archivio per il Milan e segnali molto incoraggianti in vista dell’inizio di campionato che avverrà il prossimo 13 agosto. Un 2-0 al Vèlodrome ai danni del Marsiglia che poteva benissimo essere più largo data la netta differenza che si è vista in campo tra le due squadre.

Da sottolineare che la gara di oggi era da considerare il test più difficile di questo precampionato del Milan paragonando il valore delle squadre affrontate e che affrontarà (Lanerossi Vicenza, squadra che milita in Serie C). Il Marsiglia, ricordiamo, sarà protagonista come i rossoneri della prossima edizione della Champions League e settimana prossima sarà in campo per la prima giornata di Ligue 1 contro il Reims.

Come nel caso della quarta amichevole, la redazione di MilanPress.it ha voluto fare il punto sulle prestazioni di alcuni giocatori del Milan.

Marsiglia-Milan, i top

  • Walter Junior Messias: il migliore in campo di quel di Marsiglia oggi il brasiliano. Prestazione da padrone della fascia destra, stimolato a dimostrare a tutti di voler essere una garanzia nel ruolo e mandare un messaggio anche al prossimo acquisto De Ketelaere, il quale Pioli penserà di impiegato anche sull’esterno di destra. L’ex Crotone intanto firma la rete del vantaggio con un sinistro dal limite dell’area imparabile per Blanco e fornisce l’assist a Giroud per il definitivo 2-0.
  • Ismael Bennacer: il centrocampo è stato nella sue mani oggi e anche l’algerino come il brasiliano sopra citato aveva un messaggio da mandare, ovvero quello di dimostrare di poter essere il titolare in mezzo al campo con Tonali dopo l’addio di Kessie. Uomo ovunque del Milan oggi al Vèlodrome e molto al centro del gioco di Pioli, molti i cambi gioco visti uscire dai suoi piedi.
  • Theo Hernandez: gara per lui molto sentita dato che lui a Marsiglia ci è nato anche se non ci ha mai giocato. Come sempre, interpreta il ruolo di terzino alla sua maniera e annulla completamente Clauss. Da una sua sgaloppata condita da un uno due con Rebic nasce l’azione del gol di Messias.

Marsiglia-Milan, i flop

  • Brahim Diaz: lo spagnolo è apparso molto fuori dal gioco di Pioli e non è mai riuscito ad entrare in gara nei 45 minuti iniziali in cui è stato impiegato. Stazza fisica che sicuramente non lo aiuta nei contrasti e forse mentalmente accusa l’investimento del Milan nel suo ruolo per De Ketelaere, pronto a togliergli minuti di gioco che Diaz ha bisogno.
  • Sandro Tonali: non è ancora il Sandro Tonali della scorsa stagione a livello fisico e questo non ci piove. Ricordiamo che il lodigiano è stato uno degli ultimi a tornare a Milanello dopo le vacanze. Prestazione di oggi messa in secondo piano anche dall’ottimo rendimento di Bennacer.
Milan: Junior Messias, Rafael Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma) - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Junior Messias, Rafael Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma) – MilanPress, robe dell’altro diavolo