Milan, 4 clean sheet in 17 gare: un campanello d’allarme per una difesa troppo penetrabile

Author

Categories

Share

I 4 gol concessi a Firenze contro la Fiorentina sono solo l’ultimo segnale allarmante che arriva a Stefano Pioli. La difesa del Milan non sta vivendo uno dei suoi momenti migliori da quando il tecnico emiliano ha preso la guida della squadra. Contro la Viola si sono visti errori grossolani e non ammissibili per un club che vuole lottare per il titolo.

Uno scivolone ci può stare e, analizzando la serata, la gara ha avuto uno sviluppo abbastanza singolare. Ciò non toglie, però, che le amnesie individuali a questi livelli sono decisive. I rossoneri stanno facendo a meno del portiere titolare da diverso tempo, ma il sostituto non lo sta facendo rimpiangere nonostante la svista di ieri. Come sono cambiate le statistiche con il passaggio di consegne? Ecco l’analisi.

Da Maignan a Tatarusanu

Mike Maignan ha disputato 9 gare (7 in Serie A e 2 in Champions League) subendo 10 gol, ma riuscendo a conquistare 3 clean sheet. Le coppie difensive che si sono alternate dinanzi al portiere francese sono le seguenti: 4 volte Kjaer-Tomori, 3 volte Tomori-Romagnoli, 1 volta Kjaer-Romagnoli, 1 volta Gabbia-Romagnoli.

Ciprian Tatarusanu ha giocato 8 gare (6 in Serie A e 2 in Champions League) subendo 12 reti, riuscendo a conquistare solamente 1 clean sheet. Le coppie difensive che si sono alternate dinanzi al portiere rumeno sono le seguenti: 4 volte Kjaer-Tomori, 3 volte Tomori-Romagnoli, 1 volta Kjaer-Gabbia.

Ciò che si può notare è il fatto che i soli 4 clean sheet in 17 partite giocate sono un’abitudine comune a qualsiasi duo si presenti sul terreno di gioco. La porta è stata tenuta inviolata 2 volte con la coppia Tomori-Romagnoli, 1 con Kjaer-Tomori e 1 con Gabbia-Romagnoli. Sembra non esserci un equilibrio ben definito. In campionato, inoltre, sono 11 le reti subite nelle ultime 7: nelle prime 6 erano stati solamente 3. Stiamo vivendo un’involuzione o un periodo di semplice appannamento? Sicuramente la tendenza deve cambiare, perché mercoledì al Wanda Metropolitano ci saranno Suarez e Griezmann.

Fiorentina-Milan: Matteo Gabbia e Dusan Vlahovic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Fiorentina-Milan: Matteo Gabbia e Dusan Vlahovic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Author

Share