Fiorentina-Milan, le pagelle della Gazzetta. Male Tatarusanu e Gabbia

Author

Categories

Share

Arriva la prima sconfitta del Milan in campionato. I rossoneri inciampano a Firenze. Ecco le pagelle della Gazzetta dei rossoneri del 4-3 tra Fiorentina e Milan.

Tatarusanu: 4.5 – Indirizza la partita con un errore incredibile. Sul raddoppio viola è anche un poi sfortunato, ma Saponara lo sorprende proprio allo scadere del primo tempo. Sul terzo, il buco difensivo è totale.

Kalulu: 6 – Spinge quando serve, è uno dei più lucidi. Pioli lo aveva visto in forma. Per questo lo ha preferito a Florenzi. Forse poteva restare in campo un po’ di più.

Kjaer: 5.5 – Non la sua serata migliore contro un avversario come Vlahovic. Prova a tenerlo con la sua dose di esperienza, ma l’assenza di Tomori si fa sentire anche per lui.

Gabbia: 4.5 – Catapultato in campo dal doppio infortunio di Tomori e Romagnoli, pecca di ingenuità quando Tatarusanu perde la presa sul primo gol. Sul terzo è preso di infilata da Vlahovic.

Hernandez: 5 – Spinge poco, si riprende solo dopo quello che sembra essere il colpo drl k.o. della Fiorentina, ispira Ibra ma poi pasticcia in area e consegna a Vlahovic una comoda palla per il 4-2.

Tonali: 5.5 – Le sue geometrie non sono abbastanza in una gara viziata da molti errori difensivi. Con Kessie a coprirgli le spalle, tenta incursioni in zona gol, senza successo.

Kessie: 6 – Fa il centrale aggiunto, e quanto ne ha bisogno il Milan in una serata del genere… Taglia e cuce, l’energia non manca, l’efficacia si. Ma i buchi da chiudere sono troppi…

Saelemaekers: 5.5 – Se perde palla sa come recuperarla subito, il dinamismo è sempre evidente e l’intesa con Kalulu è buona, ma dai suoi piedi non arriva mai un cross pulito.

Diaz: 5.5 – Cerca di prendere in velocità i centrali viola che centrali di ruolo non sono. Ma non trova varchi e quando arriva i area butta con troppa facilità.

Leao: 6.5 – L’unico a inventare, a tentare di spaccare la partita, dall’inizio all’ultimo minuto. Sbaglia davanti alla porta, ma mette in mostra i suoi colpi di classe.

Ibrahimovic: 7 – Sbaglia un paio di gol nella reazione necessaria, nel primo tempo, ma come sempre è l’ultimo ad arrendersi. Quando la squadra è tramortita, la prende per mano e non spreca più niente.

Pioli: 5 – Stavolta Firenze non gli porta fortuna e arriva la prima sconfitta da tecnico rossonero nello stadio che è stato casa sua. Prova a cambiare la partita con le sostituzioni ma non gli gira bene.

I subentrati

Messias: 5.5 – Prende il posto di Saelemaekers, che esce stremato come sempre. Deve prendere le misure di una squadra che ancora conosce poco nei momenti chiave.

Florenzi: 5.5 – Entra al posto di Kalulu, un’alternanza necessaria anche in chiave Champions. Ma il giovane francese aveva messo certamente più pressione ai viola.

Giroud: 5.5 – Entra al posto di Diaz e si mette al servizio di Ibrahimovic. Ci mette peso, libera Zlatan che con lui alle spalle diventa più concreto. Ma da lui ci si aspetta di più.

Bennacer: 5.5 – Entrato al posto di Tonali, non gioca molti palloni nei suoi 20 minuti di gara.

Fiorentina-Milan: Matteo Gabbia e Dusan Vlahovic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Fiorentina-Milan: Matteo Gabbia e Dusan Vlahovic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

 

 

 

 

Author

Share