Calabria: il momento della consacrazione è arrivato, dalla Champions alla Nazionale

Author

Categories

Share

Una delle note liete della passata stagione non può non essere Davide Calabria. Il terzino italiano, nato e cresciuto nel vivaio rossonero, è stato uno dei punti forti del Milan di Stefano Pioli. Il numero 2 rossonero ha vissuto una stagione da autentico protagonista, contro il pronostico di molti, vista la scarsa fiducia di cui godeva prima di questa annata. Crescita che lo ha portato ad essere uno dei pilastri su cui far nascere la squadra che il prossimo anno sarà impegnata in Champions League.

DAVIDE CALABRIA: IL JOLLY TUTTOFARE DIVENUTO INDISPENSABILE

Calabria ha ripagato la fiducia del Mister e di tutto l’ambiente dimostrandosi anche un vero jolly tuttofare. Davide infatti, grazie alla sua straordinaria duttilità non solo ha ricoperto i compiti del terzino destro, ma all’occorrenza anche quella del mediano nei momenti della stagione in cui i rossoneri erano falcidiati dagli infortuni. Stagione, volendola etichettare, del riscatto quella del difensore milanista, in cui è riuscito a dimostrare tutto il suo valore, con una sola macchia: la mancata convocazione in questa Nazionale che sta sorprendendo tutti agli Europei 2020.

Cresciuto non solo sul piano mentale e della costanza, ma anche, e soprattutto su quello tecnico. Motivo che ha spinto i tifosi rossoneri sui social a votare l’assist di Davide contro il Cagliari, in terra Sarda, come il migliore di tutta la stagione. Assieme a Alexis Saelemaekers ha formato un binario destro di assoluta affidabilità, sia in fase difensiva che in quella offensiva, risultando per tutta la stagione uno dei punti di forza della squadra. Motivo per il quale in questa estate non si sente più parlare di terzini destri come obiettivi principali del mercato rossonero, ma solamente rincalzi da poter schierare solamente in caso di assenza di Calabria.

DALLA PREPARAZIONE ALLA CONSACRAZIONE EUROPEA

Stagione che purtroppo non lo vedrà inizialmente come protagonista visto che Calabria sta recuperando dall’operazione all’ernia inguinale. Un problema che però non gli ha impedito di scendere in campo anche se con qualche dolore nel finale di stagione e soprattutto nella delicata sfida a Bergamo vinta dai rossoneri per 2-0. Assenza che non dovrebbe compromettere tutta la preparazione, ma solamente una breve assenza iniziale.

Dopo la stagione della definitiva esplosione tutti si aspettano dal terzino italiano, la tanto attesa consacrazione anche in campo internazionale. Il palcoscenico della Champions League, che lo porterà a duellare contro i migliori attaccanti d’Europa, saprà dirci quanto è realmente cresciuto il ragazzo cresciuto nel vivaio rossonero. Un confronto tra Davide e l’Europa che dovrebbe finalmente portarlo a giocare stabilmente anche in Nazionale maggiore. Chissà magari proprio con un’occhiata al Mondiale che si disputerà in Qatar nel 2022 e al quale Calabria aspira a partecipare.

Milan: Davide Calabria - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Davide Calabria – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Author

Share