Pioli a Sky Sport: “Abbiamo stretto i denti. Contro il Napoli senza Leao e probabilmente Rebic”

Categories

Stefano Pioli ha rilasciato un’intervista a Sky Sport nel post-partita di Sampdoria-Milan, match terminato 1-2. Eccole parole del tecnico rossonero che ha analizzato la prestazione dei suoi.

Su Tonali: “Rappresenta un giocatore importante. Uno di quei ragazzi nei quali non ho mai smesso di credere nelle possibilità, nel modo di lavorare. È diventato un grandissimo centrocampista con forza e qualità, un centrocampista completo. Meritato da parte del club il rinnovo: Sandro si sente dentro tutto e riesce a metterlo nel campo. Può ancora migliorare“.

Sul match: “È una vittoria sofferta, voluta e combattuta. Abbiamo stretto i denti. Buon primo tempo dove potevamo segnare di più. Poi i ragazzi hanno lottato su ogni pallone e la Sampdoria qui aveva pareggiato sia con la Juventus che con la Lazio. Avevamo degli obiettivi: sbagliare meno tecnicamente e ce l’abbiamo fatta“.

Sull’espulsione di Leao: “A parte il fallo di Leao, ma credo che tutte le volte che un attaccante difende la palla, se un difensore si butta per terra, il primo viene ammonito. Avevo chiesto a Rafa di stare attento, mi dispiace perché ha voluto fare questa giocata. Giocherà qualcuno“.

Su De Ketelaere: “Charles sta facendo tutto bene, tutto ciò che gli stiamo dicendo“.

Sull’Italia in finale dei Mondiali di pallavolo: “La pallavolo è uno sport fantastico. Mi è dispiaciuto non vedere la semifinale, ma sicuramente guarderò la finale. Un grandissimo in bocca al lupo: speriamo che tutto possa andare bene. È un piacere vederli perché si vede che stanno bene insieme ed è un gruppo compatto. A Parma abbiamo sempre avuto la cultura della pallavolo. Quando giocavo lì, prima del ritiro andavamo sempre a vederla. È un Mondiale: rivedere l’Italia lì fa bene“.

Su Sinner-Alcaraz: “Ho visto l’ultimo set purtroppo. Dispiace, ma Jannik sta facendo un percorso incredibile. Sono due giocatori talmente giovani con un grandissimo talento: è già un campione“.

Sulle assenze di Osimhen e Leao in Milan-Napoli: “Credo che entrambe le formazioni perderanno tanto. Noi probabilmente perderemo di più perché è probabile anche l’assenza di Rebic. Può succedere. Ora abbiamo la Champions e sarà una partita pesante per il girone, poi troveremo le soluzioni per fare al meglio la partita contro il Napoli. Avremo le nostre qualità da mettere in campo. Rafa è determinante, ma troveremo altre soluzioni anche con altre posizioni“.

Sulle parole nel pre-partita ai suoi giocatori: “Dipende dalle situazioni: se devo dirla tutta, avevo visto Leao scherzare molto nella prima parte del riscaldamento. Lo conosco: di solito quando fa così, fa una bella partita. Lui mi ha detto: ‘Non preoccuparti mister’. Facevo meglio a preoccuparmi (ride, ndr). Qualche volta devo tranquillizzarli, qualche volta devo stimolarli“.

Sulla direzione di gara: “I giocatori si adattano al metro dell’arbitro. A Salisburgo i mezzi contatti non sono stati fischiati: non si sono lamentati i miei e hanno lottato. Nel derby abbiamo giocato 47′ di calcio effettivo. È loro che devono determinare i nostri atteggiamenti: vedrete che i giocatori si adattano“.

Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Autore

condividi