sabato, Giugno 25, 2022

Milan, Traorè è il jolly che non ti aspetti. Basterà per alzare il livello?

Author

Categories

Share

Nelle ultime ore, si sta molto parlando di Ahmed Traorè del Sassuolo, in orbita Milan. Il trequartista neroverde sarebbe io nuovo obiettivo della dirigenza rossonera, in una zona del campo che sarà probabilmente rivoluzionata. È vero, sono tanti i nomi che circolano, e la situazione dirigenziale non ancora chiarita, sta rallentando le operazioni. Il classe 2000 è però uno dei giocatori più interessanti del campionato.

I suoi punti di forza sono il dribbling, il tiro e la capacità di modificare il suo raggio d’azione, in base agli spazi liberi in campo. Nell’ultima stagione ha segnato 7 gol, uno più bello dell’altro, ed ha fornito 2 assist per i compagni. Quando punta l’avversario, quasi sempre lo supera. Pecca, però, nella costanza delle prestazioni, e l’unico che può fargli tirare fuori il massimo, da ogni prestazione, è il mister Stefano Pioli. Il lavoro fatto su Tonali e Leao in questa stagione ha portato i suoi frutti.
Per i rossoneri, Traorè sarebbe una pedina molto importante: se Rebic dovesse andar via, l’ivoriano sarebbe l’indiziato numero uno nel ruolo di vice Leao, così come vice di Brahim Diaz nel centro della trequarti, nel caso in cui Adli giocasse da mediano. Niente, inoltre, esclude che l’ex Empoli possa giocare anche a destra. Dunque, anche la duttilità è un suo punto di forza. Ma nessuno dica che lui è l’alternativa a Renato Sanches. Il portoghese ha caratteristiche totalmente diverse, ovvero la forza fisica, visione di gioco, l’inserimento, e soprattutto gioca più arretrato rispetto al calciatore neroverde. L’acquisto di uno, non preclude l’altro, vista la netta differenza tra i due, ma a livello economico…

Sassuolo: Hamed Junior Traorè - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Sassuolo: Hamed Junior Traorè – MilanPress, robe dell’altro diavolo

La bottega emiliana è molto cara: Carnevali sponsorizza i suoi calciatori come nessuno ha mai fatto prima. Berardi 35, Scamacca 40, così come Raspadori… e Traorè? La dirigenza lo valuta 35 milioni. Un prezzo molto esagerato, contando i pochi risultati raccolti dal Sassuolo. Che abbiano talento non è in discussione, ma i prezzi non sembrano molto equi. Intanto, proseguono i contatti con Giuffrida, agente del calciatore, che vorrebbe cambiare aria, e si sente pronto al passo importante, nel club campione d’Italia. M è lecito farsi una domanda: vale la pena spendere tutti questi soldi per una riserva? Il Milan ha bisogno di alzare la qualità e servono uomini chiave, puntellare la rosa lo si può fare dopo aver chiuso le operazioni importanti, che restano Renato Sanches per la mediana, e l’esterno destro d’attacco. Vedremo, dunque, se ci saranno nuovi sviluppi.

Giovanni Carnevali
Sassuolo: Giovanni Carnevali – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Author

Share