MP Preview – Verso Milan-Salernitana: tutto quello che c’è da sapere

Milan-Salernitana Preview
Milan-Salernitana Preview - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Milan-Salernitana aprirà domani alle ore 15 la 16ª giornata di Serie A, la quartultima del girone d’andata che finirà prima della sosta natalizia. Ci si attende un San Siro bollente anche domani, nonostante l’insolito orario: secondo le ultime indiscrezioni dovrebbero essere circa 45mila gli spettatori, dopo i 53mila avuti contro il Sassuolo. L’entusiasmo è nell’aria, a pochissimi giorni dalla partita più importante e prestigiosa della stagione fino a questo momento, quella con il Liverpool del 7 dicembre.

Stefano Pioli affronta il suo passato, poiché il tecnico rossonero ha allenato i campani nella sua prima esperienza da capo allenatore in una prima squadra (prima solo giovanili). L’esordio avvenne nel lontano 17 agosto 2003, un Salernitana-Napoli di Coppa Italia terminato per 0-0 davanti a 4542 tifosi. Domani i granata saranno guidati, invece, da Stefano Colantuono, alla disperata ricerca di punti salvezza. Il secondo attacco del campionato (33 reti) contro il peggiore (11): all’apparenza una gara tutt’altro che equilibrata, ma analizziamo il momento delle due squadre.

Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

12 vittorie, 3 pareggi, 5 sconfitte: questo il cammino rossonero nelle prime 20 partite di questa stagione. Non fosse stato per il doppio inciampo contro Fiorentina e Sassuolo, si sarebbe parlato di un inizio clamoroso dei rossoneri. Tuttavia il calo di risultati c’è stato, ma la squadra ha subito reagito e superato il Genoa per 0-3 nel turno infrasettimanale. La classifica vede Ibra e compagni a 35 punti, a -1 dal Napoli capolista, +1 e +4 su Inter e Atalanta. Tutte e 3 le rivali, però, saranno impegnate in scontri diretti in questo turno: Roma-Inter e Napoli-Atalanta. Una grande occasione.

Pioli non sorride, poiché è praticamente certa l’assenza di Simon Kjaer per tutto il resto della stagione. Il danese è stato operato oggi in artroscopia al ginocchio sinistro dopo l’infortunio patito a Genova. Gli altri indisponibili sono i soliti noti, anche se le loro condizioni stanno migliorando.

Per quel che riguarda la formazione, i più grandi dubbi sono tra centrocampo e trequarti. Bakayoko e Bennacer si giocano una maglia al fianco di Kessie (dovrebbe riposare Tonali per il Liverpool), mentre davanti resta qualche dubbio su Messias e Krunic, i quali dovrebbero sedere in panchina, ma insidiano Saelemaekers e Diaz. Torna Leao, così come Florenzi, che sembra favorito su Kalulu, e Romagnoli. Prima da titolare per Pellegri.

Indisponibili Calabria (stiramento al polpaccio), Castillejo (lesione muscolare al flessore della coscia sinistra), Giroud (lesione del bicipite femorale sinistro), Kjaer (danno legamentoso al ginocchio sinistro), Plizzari (intervento chirurgico per tendinopatia rotulea bilaterale), Rebic (problema al flessore)
Squalificati
Diffidati
Salernitana: Stefano Colantuono (photo credit: SportCampania.it)
Salernitana: Stefano Colantuono (photo credit: SportCampania.it)

Lo stato di forma delle due squadre: Salernitana

3 vittorie, 2 pareggi e 11 sconfitte: questo il ruolino di marcia dei campani in questa prima parte di annata. Dopo l’inizio con Castori (4 punti in 8 partite e una vittoria in Coppa Italia), i vertici granata hanno optato per il cambio di guida tecnica, affidandosi a Colantuono. La media non va molto lontana da quella del suo predecessore: 4 punti in 7 gare. La posizione in classifica, 20ª con 8 punti, è tutto fuorché confortante.

Non ci sono grosse novità sul fronte indisponibili: il tecnico granata recupera Ribery, ma probabilmente solo per la panchina. In dubbio anche Obi, ex Inter, mentre per gli altri non ci sono speranze di rientro. Occhio alle diffide importanti di Bonazzoli e Ranieri.

Le scelte di formazione non sono obbligate, ma quasi. Probabile un 4-4-2 a trazione difensiva, con Kechrida e Ranieri sui lati del centrocampo. In attacco chance per Djuric accanto all’uomo più in forma della squadra. Dubbio Capezzi-Kastanos in mediana: potrebbe spuntarla il secondo 

Indisponibili M. Coulibaly (risentimento al retto femorale destro), Gondo (risentimento al flessore sinistro), Obi (in dubbio, affaticamento muscolare), Ribery (in dubbio, gastroenterite), Ruggeri (fastidio muscolare al flessore sinistro), Strandberg (ernia addominale)
Squalificati
Diffidati Bonazzoli, Ranieri

 

Statistiche e precedenti di Milan-Salernitana

  • Sarà il quinto incontro tra Milan e Salernitana in Serie A: il bilancio dei precedenti è a favore dei rossoneri che hanno ottenuto 3 successi, mentre i granata solamente uno; 
  • Milan e Salernitana non si affrontano in Serie A dal 31 gennaio 1999 (8343 giorni prima della sfida di San Siro in programma domani): la partita fu vinta per 3-2 dai rossoneri con doppietta di Bierhoff e gol di Weah;
  • I rossoneri hanno perso soltanto 1 delle ultime 20 sfide di Serie A contro squadre neopromosse (14 vittorie, 5 pareggi), tenendo la porta inviolata 12 volte nel periodo. L’unica sconfitta è stata lo 0-2 contro lo Spezia in trasferta dello scorso febbraio;
  • La Salernitana non ha vinto alcuna delle 6 trasferte disputate in Serie A contro squadre lombarde: dopo un pareggio per 0-0 contro l’Atalanta nel 1947 sono arrivate 5 sconfitte;
  • Nonostante il Milan abbia 5 cinque delle ultime 7 gare casalinghe in Serie A, non ha trovato il successo nelle due più recenti: pareggio contro l’Inter e sconfitta contro il Sassuolo. Con Stefano Pioli in panchina, i rossoneri non hanno mai perso 2 partite interne di fila nella competizione: l’ultima volta risale al settembre 2019, sotto la gestione di Marco Giampaolo;
  • La Salernitana è la 18a squadra ad aver perso almeno 11 delle prime 15 partite stagionali di Serie A: delle 17 precedenti, solamente 1 si è salvata dalla retrocessione a fine campionato, il Crotone nel 2016/17;
  • Il Milan ha ottenuto 16 punti nelle prime 7 partite casalinghe di questo campionato, l’ultima volta in cui ha fatto meglio è stato nel 2011/12 (17);
  • Dopo aver perso tutte le prime 4 trasferte di questo campionato, la Salernitana è rimasta imbattuta in 2 delle ultime 3, grazie a un successo contro il Venezia ad ottobre e un pareggio contro il Cagliari proprio in quella più recente. Tuttavia, i campani non hanno mai vinto più di una partita esterna in una singola stagione in Serie A;
  • Nessuna squadra ha subito meno gol di testa rispetto ai rossoneri (1) in questo campionato;
  • La Salernitana diventerà la 40ª avversaria incontrata da Stefano Pioli in Serie A: finora non ha ottenuto successi solo contro Carpi, Messina e Reggina.

Probabili formazioni di Milan-Salernitana

Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Tomori, Romagnoli (c), Theo Hernandez; Bakayoko, Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Pellegri  (A disp.: Mirante, Tatarusanu; Conti, Kalulu, Gabbia, Ballo-Toure; Bennacer, Krunic, Messias, Tonali; Ibrahimovic, Maldini)  All. Stefano Pioli

Salernitana (4-4-2): Belec; Zortea, Gyomber, Gagliolo, Veseli; Kechrida, Kastanos, L. Koulibaly, Ranieri; Djuric, Bonazzoli  (A disp.: Fiorillo, Guerrieri; Jaroszynski, Bogdan, Delli Carri; Schiavone, Capezzi; Ribery, Simy, Vergani)  All. Stefano Colantuono

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave del Milan: Pietro Pellegri

Uomo chiave della Salernitana: Federico Bonazzoli

Milan: Pietro Pellegri (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Pietro Pellegri (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Gli uomini del match: Milan

Pietro Pellegri è il nostro uomo chiave per i rossoneri nella sfida contro la Salernitana. La grande chance per il numero 64, alla prima da titolare nella sua nuova esperienza rossonera. L’avversario non è dei più forti: la difesa dei campani è la seconda peggiore della Serie A con 31 gol subiti in 15 gare.

L’altro nome è quello di Rafael Leao. Dopo il riposo contro il Genoa, il portoghese ha ricaricato le pile per il rush finale dove dovrà fare gli straordinari vista l’assenza di Rebic: la fascia destra granata dovrà contenere le sue folate.

Gli uomini del match: Salernitana

È Federico Bonazzoli il nostro uomo chiave per i granata nella sfida contro il Milan. 3 gol in 14 partite in Serie A, ma è in uno dei suoi momenti migliori da quando gioca nel maggior campionato italiano. Contro la Juventus ha dispensato giocate per i compagni, mostrando i suoi colpi. Nonostante il clean sheet contro il Genoa, la difesa del Milan va testata: occhio alla sua qualità.

Vid Belec è l’altro giocatore che indichiamo per questo match. Sarà a tratti una gara a senso unico, con il Milan padrone del campo. Il portiere dei campani dovrà rispondere ai colpi rossoneri: servirà la sua versione migliore.

Dove seguire Milan-Salernitana

Partita: Milan-Salernitana

Data: 4 dicembre 2021

Orario: 15.00

Arbitro: Antonio Giua

Assistenti: Gamal Mokhtar, Davide Miele

IV uomo: Federico Dionisi

VAR e AVAR: Daniele Orsato, Alessio Tolfo

Canale: DAZN

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it