Un mese di Milan: ecco come Pioli ha impostato la preparazione. La prima giornata di De Ketelaere

Milan: Stefano Pioli a Milanello - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli a Milanello - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Esattamente un mese fa, il 4 luglio, il Milan si radunava a Milanello per iniziare la preparazione pre-stagionale. Lo faceva senza i big nazionali, ancora in vacanza, e con un gruppo pieno di giocatori provenienti dalla Primavera. Un mese dopo Stefano Pioli si ritrova nuovamente al centro sportivo di Carnago con il gruppo al completo e con un acquisto conosciuto ieri: Charles De Ketelaere.

Il belga ha avuto una prima giornata particolarmente lunga: si è presentato alle ore 8.30 e ha lasciato il luogo dopo la cena con la squadra. Dopo i test fisici, nel pomeriggio il 21enne si è unito al gruppo ed è stato Pioli ad introdurlo, sotto gli occhi dei dirigenti. Poi la seduta, il primo assist e il primo gol in partitella. La sua condizione fisica è buona, anche se negli ultimi giorni in Belgio non ha forzato in allenamento, come riporta oggi la Gazzetta dello Sport.

Allo stesso modo non ha forzato la mano il tecnico emiliano che vuole una partenza sprint. Ecco perché, insieme al suo staff, ha studiato un programma ad hoc. Una prima settimana di lavoro soft per chi rientrava dalle vacanze e poi l’alternanza tra singole sedute e doppie per le due settimane successive, tra cui anche quella in ritiro in Austria. Oggi e domani sono previste delle sessioni mattutine con pranzo a Milanello, prima dell’amichevole di sabato a Vicenza, nella quale potrebbe debuttare De Ketelaere.

Milan: Stefano Pioli a Milanello - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli a Milanello – MilanPress, robe dell’altro diavolo