HomeNewsNuovo stadio, Milan e Inter hanno perso la pazienza. Sgarbi: "San Siro...

Nuovo stadio, Milan e Inter hanno perso la pazienza. Sgarbi: “San Siro non può essere abbattuto. Tutti i tifosi sono con me”

Milan e Inter non vogliono più aspettare: i due club erano convinti che il 2023 sarebbe stato l’anno giusto per accelerare sul nuovo stadio di San Siro, con i lavori che sarebbero cominciati intorno alla metà del 2024, ma già i primi giorni di gennaio non stanno andando in questa direzione. L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport evidenzia come prima delle feste Milan e Inter avessero ricevuto il consenso dal Consiglio Comunale dopo il lungo iter del dibattito pubblico.

Portare la capienza a 70 mila spettatori, aumentare le aree verdi, non alzare il prezzo dei biglietti: questi erano i punti cruciali. All’inizio del nuovo anno sarebbe dovuta arrivare la delibera di Palazzo Marino, che però non è ancora arrivata, e ad oggi sembra quasi impossibile che arrivi.

Il problema più grande è rappresentato dal cosiddetto “vincolo-Sgarbi”, che il Governo vuole apporre sul Meazza. A questo si aggiunge anche il vincolo monumentale, che si attiva dopo 24 anni, e quindi nel 2024 nel caso dell’impianto meneghino: ciò significa di fatto che il Governo non vuole abbattere San Siro. Lo stesso Vittorio Sbarbi, Sottosegretario allo Cultura, ha parlato chiaro a La Gazzetta dello Sport: “Il vincolo relazionale verrà fatto: è intuitivo che San Siro non possa essere abbattuto. Tutti i tifosi sono con me. San Siro è un bene comune”.

Milan e Inter, a questo punto della vicenda, sono pronti a prendere in considerazione un piano B, che porta a Sesto San Giovanni. L’ex area industriale Falck sarebbe una zona ideale dove far sorgere il nuovo stadio, ma quel punto bisognerebbe capire se i due club continueranno ad andare di pari passo, visto che è stato soprattutto il Milan a prendere in considerazione tale ipotesi.

Il nuovo stadio San Siro progetto Populous - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Il nuovo stadio San Siro progetto Populous – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Ex Milan, Giovanni Galli: “Morata un grandissimo attaccante, non è una seconda scelta. Fonseca? Giusta una seconda chance per lui”

Giovanni Galli ha parlato in esclusiva ai microfoni di SuperNews del nuovo acquisto del...

Di Marzio: ecco la richiesta del Borussia Dortmund per Fullkrug. E per Samardzic…

Niclas Fullkrug ha dato piena disponibilità al Milan per il suo trasferimento. Secondo l’esperto...

Spagna, Alcaraz svela un retroscena dopo la vittoria a Wimbledon: “Ho videochiamato Morata, volevo dargli forza”

La Spagna, domenica scorsa, ha vinto tutto. Non solo la Nazionale maschile di calcio...

Interesse reale del Milan per Samardzic e in difesa spunta Hermoso. Le ultime sul mercato rossonero

Interesse reale e concreto. Il Milan osserva Lazar Samardzic, vecchio pallino anche ai tempi...

Ultim'ora

Ex Milan, Giovanni Galli: “Morata un grandissimo attaccante, non è una seconda scelta. Fonseca? Giusta una seconda chance per lui”

Giovanni Galli ha parlato in esclusiva ai microfoni di SuperNews del nuovo acquisto del...

Di Marzio: ecco la richiesta del Borussia Dortmund per Fullkrug. E per Samardzic…

Niclas Fullkrug ha dato piena disponibilità al Milan per il suo trasferimento. Secondo l’esperto...

Spagna, Alcaraz svela un retroscena dopo la vittoria a Wimbledon: “Ho videochiamato Morata, volevo dargli forza”

La Spagna, domenica scorsa, ha vinto tutto. Non solo la Nazionale maschile di calcio...