MP Preview – Verso Milan-Inter: tutto quello che c’è da sapere

Author

Categories

Share

Milan-Inter, derby della Madonnina capitolo 229. San Siro è pronto, i 57mila spettatori sono pronti a vivere uno spettacolo unico tra due brand capaci di catalizzare l’attenzione internazionale. Dal Giappone a Trinidad e Tobago, dall’Uganda a Hong Kong, saranno più di 150 i paesi collegati. Con un primato anche di telecamere: saranno trenta a inquadrare il match. I tifosi sono provenienti da 135 paesi in tutto il mondo. L’attrazione globale del match si riflette così anche sulla nazionalità e multiculturalità dei tifosi presenti. 

Stefano Pioli e Simone Inzaghi si ritrovano uno contro l’altro: il nerazzurro è avanti negli scontri diretti contro il rossonero in Serie A: 4 successi a 3, completano 2 pareggi. Tuttavia, Inzaghi ha perso il 50% delle gare di Serie A allenate contro il Milan (3 vittorie, 2 pareggi). Analizziamo ora il momento delle due squadre.

Milan: Stefano Pioli - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

10 vittorie, 2 pareggi, 3 sconfitte: questo il ruolino di marcia rossonero in questi primi due mesi e mezzo di stagione. Domenica scorsa è arrivata l’importantissima vittoria all’Olimpico contro la Roma, meritata e forse troppo sofferta per com’è arrivata. 1-2 il risultato finale, con gli ultimi minuti in apnea causa uomo in meno. Il primo posto in coabitazione con il Napoli a 31 punti è a rischio: i rossoneri devono battere i nerazzurri se vogliono tenere il ritmo dei partenopei, impegnati nel tardo pomeriggio di domani contro l’Hellas Verona.

Buone notizie dall’infermeria: Ballo-Toure, Florenzi, Pellegri e Rebic sono tutti recuperati ed a disposizione per il derby. Per Junior Messias se ne riparlerà dopo la sosta, come rivelato da Pioli nella conferenza stampa odierna. Assente per squalifica Theo Hernandez.

Il tecnico emiliano ha dichiarato di aver già fatto le scelte e di aver già comunicato alla squadra la formazione titolare. Gli unici dubbi che ci riserviamo di avere sono quello del terzino sinistro e del trequartista. Ballo-Toure e Kalulu si giocano una maglia, così come Brahim Diaz e Krunic: favoriti il senegalese e lo spagnolo.

Indisponibili Castillejo (lesione muscolare al flessore della coscia sinistra), Maignan (lesione di un legamento del polso sinistro e sofferenza vascolare allo scafoide), Messias (lesione al retto femorale della coscia sinistra), Plizzari (intervento chirurgico per tendinopatia rotulea bilaterale)
Squalificati Theo Hernandez
Diffidati
Inter: Simone Inzaghi
Inter: Simone Inzaghi – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Inter

9 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte: ecco i primi due mesi e mezzo di avventura nerazzurra per Simone Inzaghi. Il weekend scorso ha portato in dote altri 3 punti in campionato, in virtù della vittoria per 2-0 sull’Udinese in casa. La classifica di campionato dice terzo posto 24 punti in 11 giornate. Un ottimo cammino fino a questo momento, non fosse per le due squadre che stanno cercando di monopolizzare il campionato, ovvero Napoli e Milan. 

Nessun problema di indisponibilità per gli ospiti, i quali dovranno fare a meno di Christian Eriksen: il suo futuro è ancora incerto dopo l’incidente dell’Europeo.

Per quel che riguarda la formazione, l’ex tecnico biancoceleste sembra aver fatto le sue scelte, anche se alcuni giocatori cercano di insidiare i cosiddetti titolari. Dimarco spinge per una maglia di titolare, ma al momento sia Bastoni che Perisic sembrano favoriti. Discorso simile per Dumfries sulla destra: l’ex Darmian dovrebbe presidiare quella zona. A centrocampo un ballottaggio: Calhanoglu in vantaggio su Vidal per un posto vicino a Brozovic e Barella. In attacco coppia Dzeko-Lautaro Martinez.

Indisponibili Eriksen
Squalificati
Diffidati

 

Statistiche e precedenti di Milan-Inter

  • È il 175º Derby tra Milan e Inter in Serie A: 52 vittorie rossonere, 55 pareggi e 66 successi nerazzurri;
  • Sono 87 i precedenti tra Milan e Inter in Serie A con i rossoneri in casa: 28 successi per il Diavolo, 25 pareggi e 34 vittorie nerazzurre;
  • L’ultima vittoria casalinga del Milan nel derby risale al gennaio 2016, sotto la guida di Sinisa Mihajlovic;
  • Il Milan ha vinto soltanto uno degli ultimi 10 Derby di campionato: 2-1 nella gara d’andata della scorsa stagione, grazie alla doppietta di Zlatan Ibrahimovic;
  • L’Inter è la squadra contro cui il Milan ha subito più gol in Serie A (246 reti incassate in 174 sfide);
  • Il Milan ha perso 67 match contro i nerazzurri in campionato: contro nessun’altra squadra contano più sconfitte nel torneo (al pari della Juventus);
  • L’Inter ha vinto 5 degli ultimi 6 derby di Milano in Serie A (1 pareggio), segnando più del doppio delle reti dei rossoneri (14 contro 6);
  • Il Milan disputerà un derby di Serie A con almeno 7 punti di vantaggio sull’Inter in classifica per la prima volta dal novembre 2016 – in quella vigilia i rossoneri di Montella avevano 8 punti in più dei nerazzurri allenati da Pioli e il match finì 2-2;
  • Il Milan è uscito sconfitto negli ultimi 3 derby di Milano giocati in casa in campionato; soltanto una volta nella storia della Serie A, i rossoneri hanno perso più derby casalinghi in Serie A: tutti i primi cinque contro l’Inter, tra il 1929 e il 1934;
  • L’Inter ha tenuto la porta inviolata nelle ultime 2 trasferte di Serie A contro il Milan; soltanto una volta nella storia della competizione i nerazzurri hanno fatto meglio: 3 di fila nella prima metà degli anni ’80;
  • Il Milan ha vinto le ultime 5 partite interne di campionato: Stefano Pioli potrebbe diventare il primo allenatore ad arrivare a 6 di fila nella competizione da Massimiliano Allegri nel 2013 (8);
  • Soltanto una squadra nella storia della Serie A ha vinto 11 delle prime 12 partite stagionali: la Juventus nel 2005/06 e nel 2018/19 – attualmente anche il Napoli è in corsa per questo traguardo.

Probabili formazioni di Milan-Inter

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria (c), Kjaer, Tomori, Ballo-Toure; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic  (A disp.: Mirante, Jungdal; Conti, Kalulu, Gabbia, Romagnoli; Bakayoko, Bennacer, Florenzi, Krunic; Giroud, Maldini, Pellegri, Rebic)  All. Stefano Pioli

Inter (3-5-2): Handanovic (c); Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro  (A disp.: Radu; Ranocchia, Kolarov, Dimarco, D’Ambrosio; Dumfries, Gagliardini, Vecino, Sensi, Vidal; Correa, Sanchez)  All. Simone Inzaghi

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave del Milan: Brahim Diaz

Uomo chiave dell’Inter: Hakan Calhanoglu

L’uomo del match: Milan

Brahim Diaz è il nostro uomo chiave per i rossoneri in vista di questo derby della Madonnina. Il trequartista spagnolo è stato evanescente contro il Porto in Champions League, ma era anche alla sua prima partita dopo l’assenza causa Covid. È una partita speciale per lui, perché sfiderà quel giocatore che è tenuto a sostituire, sia per posizione in campo che per numero di maglia. La prima vera convocazione in Nazionale maggiore lo dovrebbe galvanizzare e quale occasione migliore per festeggiarla che una sfida di questo tipo.

Tatticamente dovrà essere abile a schermare Marcelo Brozovic e, al contempo, a crearsi lo spazio nella gabbia che sarà formata dal centrocampo nerazzurro. La IBrahim connection si ritrova in campo dal 1’: numero 10 e 11 vogliono far volare questo Milan.

L’uomo del match: Inter

È Hakan Calhanoglu il nostro uomo chiave per i nerazzurri. Il turco ha giocato 135 partite di Serie A con la divisa del Milan, segnando 22 reti e servendo 31 assist. Nei suoi anni in rossonero (dal 2017/18 al 2020/21) è il giocatore del Milan che ha preso parte a più reti nel massimo campionato (53).

Non ha iniziato benissimo la stagione e rischia il posto. La partita contro la sua ex squadra rappresenta un’arma a doppio taglio: si esalterà e cambierà l’inerzia della sua annata oppure soccomberà sotto i fischi del pubblico rossonero? A domani per la risposta.

Dove seguire Milan-Inter

Partita: Milan-Inter

Data: 7 novembre 2021

Orario: 20.45

Arbitro: Daniele Doveri

Assistenti: Matteo Passeri, Alessandro Costanzo

IV uomo: Ivano Pezzuto

VAR e AVAR: Massimiliano Irrati, Mauro Vivenzi

Canale: DAZN

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it

Author

Share