Milan, Blue Skye sposta la causa contro Elliott a Milano: L’ultimo atto di una contesa che va avanti da mesi

Categories

Il Milan quest’anno ha cambiato proprietà, passando da Elliott a RedBird. Blue Skye detiene una piccola parte dei rossoneri e vorrebbe bloccare la cessione delle azioni del club. L’udienza è stata fissata per il 13 settembre. Si tratta dell’ultimo atto, poiché fin da subito Blue Skye sostiene che Elliott abbia venduto il club violando i suoi diritti di socio di minoranza e, come riportato da Calcio e Finanza, abbia operato con malizia e inganno.

Elliott ha respinto fortemente quest’accusa affermando che: “Dopo l’annuncio della vendita di AC Milan a RedBird, Blue Skye ha avviato una serie di contenziosi frivoli e vessatori in Lussemburgo e ora a New York, che Elliott e il co-investitore Arena Investors considerano nient’altro che un tentativo di estrarre un valore a cui Blue Skye non ha diritto”. Ha dichiarato invece nelle scorse settimane un portavoce di Elliott

“BlueSkye non possiede altro che una piccola partecipazione indiretta in AC Milan, la cui stragrande maggioranza è costituita da capitale controllato e versato da Arena Investors, che a sua volta condanna fermamente e pubblicamente le azioni di Blue Skye. L’operazione con RedBird rispetta pienamente tale interesse, tutte le necessarie approvazioni societarie sono state ottenute in ogni fase della transazione e Blue Skye riceverà tutte le somme a cui ha diritto. Elliott e Arena Investors difenderanno ovviamente con vigore ogni loro interesse contro le azioni frivole e vessatorie di Blue Skye, e si aspettano pienamente di avere la meglio”.

Milan, Fondo Elliott: Paul Singer - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan, Fondo Elliott: Paul Singer – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Su questo tema interviene anche Arena Investors, che è tra le società che hanno fornito capitale a Blue Skye per diverse operazioni, dichiarando sempre a Calcio e Finanza: “che un tentativo di estrarre un valore a cui Blue Skye non ha diritto. Sfortunatamente, non comprendiamo le ragioni di questa azione poiché Elliott non ha fatto altro che aggiungere valore al club e hanno sempre operato in maniera trasparente e professionale”.

L’udienza è prevista per il 13 settembre, cioè il giorno prima dell’assemblea degli azionisti rossoneri. Infatti saranno convocati per nominare il nuovo consiglio di amministrazione del club dopo il passaggio della proprietà della società dal fondo Elliott a RedBird.

Milan: il fondatore di RedBird Gerry Cardinale
Milan: il fondatore di RedBird Gerry Cardinale

Autore

condividi