HomePrimo PianoRedBird sfida Suning: Milan-Inter è scontro sia in campo che fuori

RedBird sfida Suning: Milan-Inter è scontro sia in campo che fuori

Il derby è, per molti tifosi, la gara più attesa dell’anno. Il derby significa storia, tradizione, passione. Spesso, è stata la gara decisiva della stagione, il crocevia fondamentale per orientare le stagioni. Ad esempio, lo scorso 5 febbraio il Milan ha riaperto la questione scudetto, e sappiamo tutti com’è andata alla fine. Questa volta, però, con lo scontro diretto alla 5ª giornata, i conti non sono per nulla fatti, ed una vittoria o sconfitta non cambierebbe più di tanto, essendo ancora all’inizio. Risultato positivo che sarebbe fondamentale per lasciarsi con entusiasmo verso le numerose gare che incorrono.

Un derby che arriva a due giorni dalla chiusura del mercato, con entrambe le contendenti che hanno mantenuto i big, nonostante le numerose richieste. Milan-Inter, è anche sinonimo di progetto e progettualità, con i rossoneri che in poche stagioni hanno ribaltato la situazioni, sia in Italia che in Europa. Mentre l’Inter, nel tempo, ha sperperato il suo budget per calciatori poi risultati esuberi.

Milan-Inter: Ismael Bennacer e Nicolò Barella (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Inter: Ismael Bennacer e Nicolò Barella (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

RedBird sfida Suning: la prospettiva cambia

Una settimana piena di emozioni nell’ambiente rossonero, con la firma del closing appena arrivata, che ha portato l’addio di Elliott, ed un nuovo padrone delle sorti milaniste: Gerry Cardinale. Idee chiare, con gli occhi sia sul presente che al futuro. Investire ed anche tanto nella futuribilità del Milan, ovvero nelle strutture, nella dirigenza, e soprattutto nei calciatori. Elliott ha lasciato il testimone con delle basi solide, acquisti mirati e promettenti.

La questione stadio in cui i rossoneri si stanno guardando intorno da un po’ di tempo. Probabilmente i nerazzurri non hanno a disposizione abbastanza fondi – in questo momento – per finanziare un progetto così importante come lo stadio di proprietà. Dunque, diventa più che un’idea proseguire in maniera solitaria per la costruzione. Parlando di campo, invece, i numeri sono visibili a tutti: il Milan ha concluso il proprio calciomercato con un’età media di 22 anni, mentre l’Inter, oltre ad aver rescisso calciatori in esubero, ha acquistato solo due giovani, ovvero Bellanova e Asllani, gli altri tutti over 30 o quasi.

Differenze nette che evidenziano come il Milan sia totalmente intenzionato ad aprire un ciclo che duri nel tempo, e non che muoia nel breve periodo, come sta facendo l’Inter. Inoltre, già dalla prossima campagna acquisti, il Milan avrà soldi freschi da investire, per potenziare una rosa già forte di suo, che vede alcune novità già da domani. De Ketelaere giocherà per la prima volta un derby, e lo farà da titolare. I compiti sono chiari a tutti: disegnare calcio e ostruire la linea di passaggio per Brozovic. Anche Dest, colpo di mercato a cavallo della nuova e vecchia proprietà, è pronto a sorprendere.

Come ha riferito il mister Stefano Pioli nella conferenza di ieri: “Non è importante come si arriva al derby, ma come si gioca“. E l’impronta che il Diavolo vuole dare a questa stagione è quella di una squadra competitiva sia in campo che fuori.

Atalanta-Milan: Stefano Pioli, Charles De Ketelaere, Alexis Saelemaekers, Fikayo Tomori (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Atalanta-Milan: Stefano Pioli, Charles De Ketelaere, Alexis Saelemaekers, Fikayo Tomori (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Milan, continua il problema disciplinare: con il derby salgono a 8 i cartellini rossi in Serie A

Oltre alle squalifiche per Theo Hernandez, Davide Calabria e Fikayo Tomori, il Milan deve comunque pensare...

Ex Milan, Shevchenko “torna in campo”: parteciperà alla Kings League

Un'altra leggenda del calcio italiano giocherà nella Kings League che si terrà in Messico,...

Coppa Italia, la Juventus è la prima finalista: sconfitta indolore contro la Lazio grazie alla zampata di Milik. Sabato c’è il Milan

Una sconfitta indolore. La Juventus esce battuta dall'Olimpico nella semifinale di ritorno di Coppa...

Milan, salta un possibile candidato per la panchina? L’annuncio del presidente: “Rinnoverà con noi, ma solo ad una condizione”

Il casting per la panchina del Milan nella prossima stagione continua, ma perde un...

Ultim'ora

Milan, continua il problema disciplinare: con il derby salgono a 8 i cartellini rossi in Serie A

Oltre alle squalifiche per Theo Hernandez, Davide Calabria e Fikayo Tomori, il Milan deve comunque pensare...

Ex Milan, Shevchenko “torna in campo”: parteciperà alla Kings League

Un'altra leggenda del calcio italiano giocherà nella Kings League che si terrà in Messico,...

Coppa Italia, la Juventus è la prima finalista: sconfitta indolore contro la Lazio grazie alla zampata di Milik. Sabato c’è il Milan

Una sconfitta indolore. La Juventus esce battuta dall'Olimpico nella semifinale di ritorno di Coppa...