sabato, Maggio 21, 2022

Pioli studia l’idea di Deschamps: Theo più avanzato

Author

Categories

Share

- Advertisement -
- Advertisement -

Al termine della settima giornata il Milan potrà tirare un po’ il fiato, dopo aver giocato sette partite in 21 giorni, grazie alla sosta per le partite delle nazionali. A Milanello, Stefano Pioli potrà lavorare con i calciatori che non andranno con le selezioni del proprio paese e potrà anche recuperare alcuni uomini dall’infermeria come Krunic, Bakayoko e Ibrahimovic. L’allenatore emiliano potrà anche visionare alcuni elementi della sua squadra in giro per il mondo e magari prendere spunto da alcuni CT su novità che possano interessare l’undici rossonero.

 

THEO ESTERNO DI CENTROCAMPO – Nella Francia campione del mondo in carica, il commissario tecnico Didier Deschamps era finito nel mirino delle critiche in patria per l’ostracismo nei confronti di Theo Hernandez, salvo poi convocare il terzino del Milan nel precedente lotto di partite valide per le qualificazioni ai mondiali in Qatar e anche per quello imminente. Theo ha esordito con i Bleus nella vittoria contro la Finlandia di inizio settembre, ma in un ruolo diverso da quello abituale, ovvero come esterno di centrocampo in un 3-4-1-2. Nella lista dei convocati di Deschamps, il terzino ex Real Madrid figura proprio tra i centrocampisti, segno che per il CT francese è quella la sua posizione ideale.

 

SOLUZIONE DA BIG MATCH – Pioli potrebbe pensare di riproporre Theo più avanzato anche in rossonero, magari con Ballo-Touré dietro di lui, pronto a coprirgli le spalle. Questa soluzione potrebbe essere interessante per quanto riguarda soprattutto i match contro le squadre più forti, ad esempio in Champions League, oppure in situazioni di vantaggio per essere più coperti sulla fascia sinistra. Tra le opzioni di Pioli c’è anche quella di un cambio di modulo, partendo con la difesa a tre, Theo esterno a sinistra e Leao o Rebic vicino ad una prima punta. A Milanello, dunque, saranno giorni di studio per Pioli, che difficilmente cambierà tatticamente dallo spartito che gli ha permesso una crescita esponenziale negli ultimi due anni, ma che sicuramente prenderà nota delle novità che emergeranno durante la sosta.

Milan: Theo Hernandez
Milan: Theo Hernandez – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Author

Share