Pioli rischia, ma poi il Milan abbatte il muro del Venezia. Fondamentali i cambi

Author

Categories

Share

È vero, il Milan non ha rischiato praticamente nulla e Maignan è stato spettatore non pagante, ma quella di ieri contro il Venezia non è stata di certo una gara facile. I lagunari di Zanetti si sono dimostrati poca cosa on fase offensiva, ma per 70 minuti hanno difeso strenuamente la porta di Maenpaa anche a causa di un Milan non brillantissimo in zona gol.

Parlando della partita di ieri, l’edizione odierna de Il Corriere della Sera, afferma che il Milan di ieri – con un robusto turnover nell’undici iniziale – ha alternato accelerazioni improvvise a lunghi momenti di pausa. Forse Pioli si è preso qualche rischio di troppo, lasciando molti titolari in panchina, ma è stato bravo a correggere il tiro nel secondo tempo grazie soprattutto all’ingresso di Theo Hernandez, che ha sfondato sulla sinistra servendo prima l’assist a Brahim per il vantaggio e poi mettendosi in proprio per il raddoppio che ha chiuso il match.

 

Author

Share