HomeEditorialeIl weekend delle rivincite: dal Milan e la fatal Verona fino all’Empoli...

Il weekend delle rivincite: dal Milan e la fatal Verona fino all’Empoli di Andreazzoli

Tra un articolo di approfondimento su Investcorp, un tentativo d’inserimento di RedBird – società d’investimento americana azionista tra le altre del Liverpool -, e qualche dichiarazione sullo status della carriera di Ibra, ci stiamo trascinando verso un nuovo weekend di campionato. E’ un turno non banale da qualunque prospettiva si guardi.

Tra una manciata di ore la Serie A vedrà l’inizio della giornata 36 con Inter-Empoli. Tre stagioni fa questa sfida significò qualificazione in Champions League per i nerazzurri e retrocessione per i toscani, che si presentano a San Siro in questa occasione con una salvezza guadagnata già in pratica nel girone d’andata. Nel ritorno infatti hanno battuto solo il Napoli di Spalletti, che ironia della sorte allenava l’Inter che condannò in B Andreazzoli proprio nel 2019.

Il Milan a Verona invece incontra il suo passato assieme al suo presente. Il Bentegodi fu fatale nel 1973 e nel 1990, con dinamiche completamente diverse, ma ugualmente tragiche sportivamente parlando. Nel ’73, freschi vincitori della Coppa delle Coppe, il Diavolo non ottenne il rinvio della giornata di campionato e arrivò alla sfida con gli scaligeri senza Nereo Rocco in panchina e senza Rivera in campo per squalifiche e sopratutto scarico fisicamente. Nel ’90, coi gialloblu già retrocessi, fu vittima di episodi arbitrali discutibili e crollò dal punto di vista nervoso.

Un fine settimana peraltro molto lungo, le sfidanti avranno una classifica aggiornata a 48h di distanza tra una gara e l’altra. Come detto l’Empoli senza più obiettivi da centrare, mentre il Verona con ancora delle possibilità di centrare la qualificazione alla prossima Conference League, e per quello che ha fatto veder fin qui, non sarebbe affatto un risultato immeritato. Due avversarie che hanno giocato tutto l’anno a viso aperto, seguendo con successo le idee dei propri allenatori.

Vedremo quasi sicuramente partite dai ritmi alti, tanti uomo contro uomo e verosimilmente diversi gol. Per qualcuno potrà essere una piccola rivincita, sicuramente rappresenteranno un nuovo tassello di un campionato che nonostante gli ascolti televisivi in calo, è il più avvincenti degli ultimi anni.

Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Milan, il focus sull’under 15: un ritorno a suon di gol

7-1 in casa contro l'Hellas Verona, 5-0 sul campo del Brescia. È stato un inizio di...

Milan, sfuma definitivamente Ziyech? Il marocchino cerca l’accordo col PSG

Rischia di sfumare definitivamente uno degli obiettivi del Milan in queste ultime sessioni di...

Milan fuori dalla prossima Champions League: catastrofe da evitare

Immaginare un Milan fuori dalla prossima Champions League avrebbe i contorni della catastrofe per...

Si muove il mercato dei giovani: Omoregbe e Roback in uscita dalla Primavera

Il Milan dei giovani perde due membri: Bob Murphy Omoregbe ed Emil Roback lasciano...

Ultim'ora

Milan, il focus sull’under 15: un ritorno a suon di gol

7-1 in casa contro l'Hellas Verona, 5-0 sul campo del Brescia. È stato un inizio di...

Milan, sfuma definitivamente Ziyech? Il marocchino cerca l’accordo col PSG

Rischia di sfumare definitivamente uno degli obiettivi del Milan in queste ultime sessioni di...

Milan fuori dalla prossima Champions League: catastrofe da evitare

Immaginare un Milan fuori dalla prossima Champions League avrebbe i contorni della catastrofe per...