Milan, la rivalsa dei “retrocessi”

Categories

Arrivati tra le critiche di alcuni, sono ora elementi importanti della rosa del Milan: la bella parabola di 4 giocatori rossoneri. La Gazzetta dello Sport parla di Bennacer, Krunic, Tonali e Messias: arrivati in momenti diversi, ma tutti da squadre retrocesse, sono stati criticati da molti, ora invece fanno le fortune del Milan. I primi due sono arrivati insieme dall’Empoli nel 2019: Bennacer l’anno scorso ha trascinato con Kessie i rossoneri in Champions, quast’anno ha giocato un po’ meno ma ha siglato 2 reti importantissime ed è un idolo dei tifosi. Krunic negli ultimi anni ha giocato praticamente ovunque, mettendosi sempre a disposizione della squadra e di Pioli, che infatti lo apprezza molto e lo ritiene essenziale.

Tonali è arrivato invece meno in sordina, ma dopo un anno difficile come quello scorso, era stato già bollato come sopravvalutato; in questa stagione però ha zittito tutte le critiche giocando sempre su grandi livelli, segnando anche 5 gol, record per lui in carriera. Messias ha avuto più difficioltà di adattamento e probabilmente lascerà il Milan a fine stagione, ma è riuscito a ritagliarsi uno spazio in squadra e ha segnato dei gol importanti, arrivando addirittura a decidere il match contro l’Atletico a Madrid, anche se alla fine è stato inutile.

Hellas Verona-Milan: Rade Krunic e Antonin Barak (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Hellas Verona-Milan: Rade Krunic e Antonin Barak (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Autore

condividi