Le variazioni tattiche di Pioli hanno dato la svolta al Milan (come l’anno scorso)

Categories

Stefano Pioli continua a cambiare pelle al suo Milan e i risultati gli danno ragione. È già successo nel finale di stagione dello scorso anno, quando l’allenatore parmigiano ha rispolverato Brahim Diaz come trequartista spostando Calhanoglu sulla sinistra. In questo modo, i rossoneri hanno cambiato marcia nelle ultime quattro partite della scorsa stagione, trovando tre vittorie fondamentali in trasferta contro Juventus, Torino e Atalanta, che portarono alla qualificazione in Champions League.

LE VARIAZIONI DI PIOLI – Nelle ultime partite di questa stagione, Pioli ha cercato nuove soluzioni, soprattutto nel reparto nevralgico della squadra, ovvero il centrocampo. A Sandro Tonali e Franck Kessié l’allenatore rossonero non rinuncia mai, quindi il ruolo per il quale ha studiato soluzioni diverse è quello del trequartista. Con Brahim Diaz ritenuto più utile per la sua capacità di cambiare ritmo e dare la scossa subentrando a partita in corso, Pioli preferisce schierare un giocatore con maggior fisicità come Krunic o uno di maggior qualità come Bennacer e disporre il suo centrocampo a tre. Questo schieramento permette a Pioli, bravo a tenere sul pezzo tutti i suoi giocatori, di variare molto sia in fase di costruzione che in fase offensiva negli inserimenti in area.

VERSO L’OBIETTIVO – Come si è visto nelle ultime due partite contro Verona e Atalanta, l’allenatore rossonero ha cambiato i compiti dei suoi centrocampisti per sorprendere gli avversari. Sia al Bentegodi che nel primo tempo con i bergamaschi, Tonali ha svolto compiti quasi da seconda punta, inserendosi e allungando spesso la difesa veronese, premiato dalla doppietta personale, mentre contro i nerazzurri ha avuto qualche difficoltà a sorprendere alle spalle i centrocampisti avversari. Al contrario, Kessié ha abbassato notevolmente il suo raggio d’azione andando ad abbassarsi tra i centrali per iniziare l’azione offensiva. Il filotto di risultati positivi di questo finale di stagione, così come di quello dello scorso anno, sono figli anche delle variazioni tattiche di Pioli, che hanno dato la svolta al Diavolo e forse saranno decisive per l’obiettivo finale.

Milan: Stefano Pioli - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Autore

condividi