CorSport: Leao-Milan, tra gli spifferi di Mendes e la chiamata di Ancelotti

Milan-Sampdoria: Rafael Leao, Wladimiro Falcone, Omar Colley, Giangiacomo Magnani e Bartosz Bereszynski (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Sampdoria: Rafael Leao, Wladimiro Falcone, Omar Colley, Giangiacomo Magnani e Bartosz Bereszynski (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Al Milan stiamo bene, ma il Real ci chiama tutti i giorni” oppure “In realtà è lui, Jorge, che ha chiamato Florentino e Ancelotti“. Due versioni dei fatti opposte che però cambiano poco la sostanza: Rafael Leao è diventato un giocatore appetibile per i top club europei, ma il suo futuro potrebbe essere ancora a Milano.

Quelle sopracitate sarebbero le parole di Jorge Mendes e di alcuni presenti alla cena di gala della Conference League. Ricordiamo che si tratta anche dell’agente di Jose Mourinho, fresco vincitore della competizione sulla panchina della Roma. Tra un argomento e l’altro, riferisce il Corriere dello Sport, sarebbe spuntato anche il nome del portoghese rossonero. Come riportato già ieri, il quotidiano romano rivela anche di una telefonata di Carlo Ancelotti a Paolo Maldini, ricostruita in questo modo: “Ascolta Paolo, devi stare tranquillo perché a noi Leao non interessa“. E se lo dice Carletto…

Milan-Sampdoria: Rafael Leao, Wladimiro Falcone, Omar Colley, Giangiacomo Magnani e Bartosz Bereszynski (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Sampdoria: Rafael Leao, Wladimiro Falcone, Omar Colley, Giangiacomo Magnani e Bartosz Bereszynski (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)