Milan, dati impressionanti sugli infortuni: già 35 K.O. in sole tredici giornate

Author

Categories

Share

Se c’è un fattore che quest’anno, forse più del solito, potrà incidere molto sulla corsa scudetto in Serie A, questo sicuramente è dato dagli infortuni. E sotto questo punto di vista, il Milan è assolutamente imbattibile. L’edizione odierna de Il Corriere dello Sport evidenzia come, dalle parti di Milanello, anche questa stagione stia seguendo il leit motiv della scorsa, e cioè quello di un numero impressionante di problemi fisici, con Pioli che ogni settimana si ritrova costretto a mandare nuovi giocatori in infermeria.

La spiegazione ufficiale è quella scontata, afferma il quotidiano romano: “tra nazionali, coppe e campionato si gioca ogni tre giorni, e l’usura è inevitabile, assolvendo cosi in un colpo solo preparatori e staff sanitario“. Ma nel frattempo le statistiche sono un vero motivo di allarme: alla tredicesima giornata, il numero di infortuni ha già toccato quota 35, mentre nella stagione precedente si arrivò addirittura a quota 77. A ben vedere, la complicazione è data da una circostanza specifica: e cioè, nello stesso ruolo, il concomitante infortunio di alcuni componenti della rosa costringe Pioli a “spolpare” sempre gli stessi interpreti, Leao e Saelemaekers in primis.

La sensazione è che a ranghi completi (mai a disposizione del tecnico dal 23 agosto ad oggi), il Milan è in grado di reggere all’urto della concorrenza avendo già superato quasi tutti gli scontri diretti (manca solo quello con il Napoli). La speranza di Pioli è di recuperare presto soprattutto Maignan e Tomori, per poter riavere finalmente un barlume di normalità.

Milan: Mike Maignan, Franck Kessie, Fikayo Tomori e Simon Kjaer (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Author

Share