La domenica rossonera dei tifosi, Gerry Scotti: “Di solito guardo le partite a casa a Milano con i miei amici, ma…”

Gerry Scotti - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Il noto presentatore Mediaset Gerry Scotti è un grande tifoso rossonero e in occasione della penultima giornata di Serie A, che vedrà il Milan di fronte all’Atalanta, ha parlato di come vivrà la partita ai microfoni della Gazzetta dello Sport.

Di solito guardo le partite a casa a Milano con i miei amici storici dell’oratorio, della scuola, delle prime radio: siamo un bel gruppo di scalmanati, una specie di bar sport, c’è chi viene con le mutande rossonere e chi con quelle nerazzurre, giusto per intenderci. Ma visto l’orario pomeridiano rimarrò in campagna, sarò più rilassato e chatterò con gli amici: siamo in undici e non c’è uno juventino, prevedo uno scambio di messaggi particolarmente acceso per tutta la serata“.

Sull’uomo scudetto: “Spero Tonali sia l’uomo decisivo, l’avevo sognato così. L’Atalanta è ben attrezzata, ha energie e risorse, ha passato un periodo sbiadito, ma non è sbiadita, noi giochiamo a San Siro gremito, ma l’Atalanta a Milano si gasa. Non mi sbilancio, do un 51 per cento di possibilità di vittoria ai rossoneri, ma non di più. La cosa che mi preoccupa di più è che, come si dice a Milano, Inter e Milan finora hanno giocato a ‘ciapa no’, nel momento più propizio nessuna delle due ne ha approfittato“.

Gerry Scotti - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Gerry Scotti – MilanPress, robe dell’altro diavolo