HomeNewsCapello in visita a Milanello: "Atmosfera d'altri tempi. Maldini, Massara e Pioli...

Capello in visita a Milanello: “Atmosfera d’altri tempi. Maldini, Massara e Pioli capiscono di calcio. Ibra…”

Al termine della giornata a Milanello, Fabio Capello ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport. Ecco le parole dell’ex allenatore rossonero, che ha elogiato il lavoro di tutto l’ambiente.

Sull’allenamento e l’atmosfera di Milanello: “Molto interessante rivivere questa atmosfera, sentire l’allenatore richiamare i giocatori al grande impegno, alla velocità, alle correzioni. Bellissimo, mi ha fatto ritornare ad un altro periodo. Ho visto grande partecipazione e grande gioia: questa è una cosa molto bella da vedere perché lavorano con molta intensità e felicità. Così rendi sempre di più. La convinzione di essere primi dà forza e permette di fare tutto con maggiore determinazione. Un modo di lavorare moderno e diverso: alcune cose le facevamo anche noi, ma ora con più velocità e attenzione. Il calcio è fatto dai valori dei singoli, quelli bravi tecnicamente fanno la differenza con la loro qualità“.

Sul lavoro di Maldini e Massara: “Si costruisce una squadra forte se capisci di calcio. La base di tutto è capire la potenzialità dei giocatori, soprattutto quando vai ad acquistare dei giovani. E capire cosa ti serve per migliorare la squadra. Comprare per compare, o cambiare, non serve a niente. L’intelligenza di Maldini e Massara, loro come Pioli, è capire chiaramente cosa serve alla squadra. Tutti e tre meritano complimenti. Secondo me non hanno sbagliato niente“.

Su Ibrahimovic: “È sempre il solito, grande personalità e qualità. Si sente come un condottiero: a tutti i giocatori ha sempre cercato di dare qualcosa. In lui vedevo una grande potenzialità, questo ti porta ad essere particolarmente coinvolto. Io, assieme ad Italo Galbiati, ho cercato di far emergere le sue qualità come giocatore e come uomo. Personalità l’ha sempre avuta, ora è maturo: sa che non ha più la velocità di una volta, ma sa ciò che può dare e ciò che può chiedere. Ora capisce perfettamente quello che deve fare. Questo Pioli l’ha capito e tutto avviene in armonia. Mi ha detto: ‘Io ho imparato, lei mi ha insegnato e adesso io insegno’“.

Capello
Fabio Capello – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Il Toro vede rosso(nero): la statistica di Lautaro nei derby contro il Milan

Segna sempre Lautaro. Il Toro quando vede il Milan vede rosso(nero). Con il gol...

Chi cresce di più in Serie A? Milan primo in questa speciale classifica

Il Milan è fuori dalla zona Champions ma c'è un'altra classifica in Serie A...

Derby, ancora un San Siro delle grandi occasioni: ieri il 3° miglior incasso di sempre in Serie A

Come sempre accade quanto si tratta del derby più importante d'Italia, anche ieri la...

Milan, se Leao non parte titolare… Lo score rossonero con Rafa fuori

Altra panchina, la seconda consecutiva per Rafael Leao. Il portoghese è rimasto inizialmente fuori...

Ultim'ora

Il Toro vede rosso(nero): la statistica di Lautaro nei derby contro il Milan

Segna sempre Lautaro. Il Toro quando vede il Milan vede rosso(nero). Con il gol...

Chi cresce di più in Serie A? Milan primo in questa speciale classifica

Il Milan è fuori dalla zona Champions ma c'è un'altra classifica in Serie A...

Derby, ancora un San Siro delle grandi occasioni: ieri il 3° miglior incasso di sempre in Serie A

Come sempre accade quanto si tratta del derby più importante d'Italia, anche ieri la...