HomeNewsÈ forse il mese più tosto degli ultimi 5 anni?

È forse il mese più tosto degli ultimi 5 anni?

Avendo scollinato le venti partite, con tanti infortuni muscolari, qualcuno traumatico e una dozzina di casi Covid, il Milan inizia ad esser preso sul serio. Da una parte è una lusinga piacevole a cui non siamo abituati, dall’altra pone quella pressione che negli anni scorsi, per obiettivi più o meno nobili, ha contribuito a far saltare il banco.

Si sono accorti del Diavolo. Hanno capito che il lavoro di Pioli e della dirigenza è qualcosa di non casuale e potrebbe aver una continuità nel tempo. La squadra è molto giovane ed l’unico aspetto ancora poco enfatizzato. Ma come detto a suo tempo, esser ancora considerati un minimo come underdog può essere un piccolo vantaggio. 

Il mercato di gennaio poi ha fatto uscire allo scoperto un po’ il club, ora i media parlano ossessivamente di obiettivo scudetto e questo rappresenta un’assoluta novità a Milanello. In questo senso il mese di febbraio sarà molto importante. Dopo Crotone e Spezia, gare insidiose perché c’è solo da perdere, arriverà un tour de force da 4 match in 10 giorni: Stella Rossa andata e ritorno con derby e Roma all’Olimpico.

Il campo sarà pressante, esigente, incalzante, come lo è sempre stato quest’anno. A questo ci sarà da aggiungere questioni off the court, come la questione Ibra Lukaku e i due rinnovi dei contratti in scadenza a giugno 2021. Il tema sul quale la società potrà esser padrona del proprio destino ovviamente è in riferimento alle firme di Calhanoglu e Donnarumma.

 

Maldini, Massara e Gazidis sanno perfettamente cosa ci sia da fare. L’errore è stato ridursi a farlo ora. Se con Raiola probabilmente sarebbe comunque finita così, ma forti della volontà del giocatore, con Hakan il rischio di perderlo davvero a zero forse c’è stato. Inutile dire che di questi tempi sopratutto, sarebbe o sarebbe stata una sciagura perderli senza alcun compenso.

Sarà un febbraio caldo e tutti all’interno del club dovranno dare il massimo per ottenere risultati. Aspettative alte per chiunque ad ogni livello dell’organigramma. È forse questa la vera novità che si respira nell’aria.

Ibrahimovic e Lukaku, Inter-Milan - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Ibrahimovic e Lukaku, Inter-Milan – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Femminile, il derby va all’Inter: Milan travolto 4-1

Il Milan femminile ha perso il derby contro l'Inter, terminato 4-1 per le neroazzurre....

Morte Tavecchio, nel weekend un minuto di silenzio sui campi di Serie A

Oggi il mondo del calcio piange la scomparsa di Carlo Tavecchio, presidente della Figc...

MP FOTO – Furlani presente al Vismara per vedere il derby femminile

A guardare la partita tra le squadre femminili di Milan ed Inter al PUMA...

Sky Sport, verso Milan-Sassuolo: ieri Rebic provato tra i titolari

Potrebbero esserci alcune novità nel match di domani tra Milan e Sassuolo, una su...

Ultim'ora

Femminile, il derby va all’Inter: Milan travolto 4-1

Il Milan femminile ha perso il derby contro l'Inter, terminato 4-1 per le neroazzurre....

Morte Tavecchio, nel weekend un minuto di silenzio sui campi di Serie A

Oggi il mondo del calcio piange la scomparsa di Carlo Tavecchio, presidente della Figc...

MP FOTO – Furlani presente al Vismara per vedere il derby femminile

A guardare la partita tra le squadre femminili di Milan ed Inter al PUMA...