MP Preview – Verso Milan-Cagliari: tutto quello che c’è da sapere

Author

Categories

Share

Milan-Cagliari chiude la 2ª giornata di Serie A in contemporanea a Salernitana-Roma. I rossoneri ritornano a San Siro e il destino vuole che l’avversario è ancora quel Cagliari che poco più di 3 mesi fa aveva negato la qualificazione anticipata alla Champions League.

Pioli e i suoi hanno un conto in sospeso con gli uomini di Semplici che non verranno a San Siro in gita scolastica. Proprio la Scala del Calcio sarà il palcoscenico speciale della gara di domani sera: saranno circa 32mila gli spettatori presenti all’interno dello stadio. Ora, però, analizziamo lo stato di forma delle due squadre.

Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

I rossoneri sono reduci da una buona prima prestazione in quel di Genova contro la Sampdoria, campo sbancato con il gol di Brahim Diaz dopo 9 minuti. In settimana sono avvenuti i sorteggi dei gironi di Champions League e il girone B dei rossoneri è tutt’altro che abbordabile, ma fa riassaporare perfettamente quel clima che tanto era mancato.

Dall’infermeria non arrivano particolari novità: Ibrahimovic e Kessie dovrebbero rientrare dopo la sosta contro la Lazio, al massimo contro il Liverpool ad Anfield.

Per quel che riguarda la formazione che verrà schierata da Stefano Pioli, dovrebbero essere confermati gli 11 visti al Ferraris lunedì sera. Bennacer sta migliorando la sua condizione, ma il tecnico emiliano non vuole rischiarlo: fiducia per Rade Krunic.

Indisponibili Ibrahimovic (recupero dall’intervento al ginocchio sinistro), Kessie (stiramento al flessore sinistro)
Squalificati
Diffidati

Cagliari: Leonardo Semplici - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Cagliari: Leonardo Semplici – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Cagliari

La 1ª giornata ha visto i sardi recuperare un doppio svantaggio maturato tra le mura amiche per mano dello Spezia. Decisivo, nemmeno a dirlo, Joao Pedro, il vero fuoriclasse della squadra. Un pareggio raggiunto nella seconda frazione che denota il carattere ritrovato dai giocatori.

Le assenze pesanti sono due, ma una è oramai nota da tempo. Si sta parlando di Rog, sfortunato per la nuova lesione al crociato accusata nella preparazione pre-stagionale. Negli ultimi giorni si è fermato anche Alessio Cragno che sarà costretto a saltare la trasferta milanese.

Toccherà a Radunovic cercare di non far rimpiangere il compagno tra i pali. A grandi linee dovrebbe essere ricalcata la stessa formazione vista contro i liguri, se non per un cambio in difesa: spazio a Ceppitelli, solo panchina per Walukiewicz.

Indisponibili Cragno (distrazione di primo grado al muscolo ileopsoas della coscia destra), Rog (lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Ladinetti (alterazioni cardiologiche)
Squalificati
Diffidati

 

Statistiche e precedenti di Milan-Cagliari

  • Il bilancio tra le due squadre in Serie A, nei 78 precedenti, è in netto favore rossonero: 43 le vittorie del Milan, 27 i pareggi e solamente 8 le vittorie del Cagliari;
  • Nei 39 incontri in Lombardia in Serie A, il bilancio dice 26 successi rossoneri, 10 pareggi e 3 successi sardi;
  • Il Cagliari ha ottenuto soltanto un successo nelle ultime 35 sfide di Serie A contro il Milan (2-1 nel maggio 2017), parziale in cui non ha trovato il gol nel 51% delle occasioni (18);
  • Il Milan ha mantenuto la porta inviolata in tutte le ultime 5 sfide di Serie A contro il Cagliari: l’ultima squadra contro cui i rossoneri hanno registrato più clean sheet di fila nella competizione è il Chievo (sette volte tra il 2011 e il 2016);
  • Il Cagliari è imbattuto da 4 trasferte di campionato (2 vittorie, 2 pareggi), a partire dagli anni 2000 solo 2 volte i sardi hanno infilato una striscia più lunga senza sconfitte fuori casa in Serie A: 8 nel dicembre 2019 con Rolando Maran e 5 nel novembre 2006 con Marco Giampaolo;
  • Il Milan non ha trovato il gol nell’ultimo incontro di Serie A contro il Cagliari (0-0): i rossoneri non restano a secco di reti in 2 gare di fila nella competizione contro i sardi dal 1998;
  • Il Milan potrebbe vincere le prime 2 gare stagionali di Serie A in 2 campionati di fila per la prima dal biennio 2002/03 e 2003/04, con Carlo Ancelotti alla guida;
  • Il Milan ha tenuto la porta inviolata nelle ultime 6 partite di campionato. Solo 3 volte nella sua storia ha registrato almeno 7 clean sheet di fila in Serie A: nel febbraio 1994 (9), nell’ottobre 1993 e nel gennaio 1972 (7). In caso di porta inviolata contro il Cagliari, i rossoneri inizierebbero il campionato con 2 partite senza gol subiti per la terza volta nel XXI secolo (dopo il 2002/03 e il 2020/21);
  • Stefano Pioli (59%) è il secondo allenatore nella storia del Milan con la percentuale di vittorie più alta in Serie A (41 vittorie in 70 panchine), dietro soltanto a Lajos Czeizler (64%: 73/114). Il Cagliari è la squadra contro cui l’allenatore rossonero ha vinto più partite in Serie A: 10 in 19 incontri (5 pareggi, 4 sconfitte);
  • Stefano Pioli è imbattuto in Serie A da allenatore contro Leonardo Semplici: 3 successi e 3 pareggi in 6 sfide.

Probabili formazioni di Milan-Cagliari

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Krunic, Tonali; Saelemaekers, Brahim Diaz, Rafael Leao; Giroud  (A disp.: Tatarusanu, Plizzari; Florenzi, Kalulu, Gabbia, Romagnoli, Ballo-Toure; Bennacer, Castillejo; Rebic, Maldini)  All. Stefano Pioli

Cagliari (3-5-2): Radunovic; Ceppitelli (c), Godin, Carboni; Nandez, Marin, Strootman, Deiola, Dalbert; Joao Pedro, Pavoletti  (A disp.: Aresti, Fusco; Zappa, Altare, Walukiewicz, Lykogiannis; Grassi, Oliva; Farias, Pereiro, Ceter)  All. Leonardo Semplici

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave del Milan: Theo Hernandez

Uomo chiave del Cagliari: Razvan Marin

Gli uomini del match: Milan

Il nostro uomo chiave per questa sfida è Theo Hernandez. Una prima partita sottotono, per non dire insufficiente, non può compromettere l’inizio di stagione del francese. La prima convocazione in Nazionale arrivata in settimana gli avrà sicuramente dato una carica diversa, nuova e per questo vorrà subito dimostrare a Deschamps la bontà della sua scelta. L’obiettivo è quello di mantenere la concentrazione per tutti i 90 minuti più recupero, cosa che non gli è riuscita a Genova contro la Sampdoria. Sul suo lato si troverà dinanzi un Nahitan Nandez reduce da un’estate piuttosto complicata. Ha vissuto dei momenti da separato in casa: il numero 19 può affondare il colpo.

Milan-Cagliari: Ante Rebic, Brahim Diaz e Andrea Carboni (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Cagliari: Ante Rebic, Brahim Diaz e Andrea Carboni (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

L’altro giocatore che segnaliamo è quello di Brahim Diaz, grande amico di Theo nello spogliatoio rossonero. Contro i blucerchiati alla prima giornata ha fatto vedere dei lampi da giocatore vero, di livello superiore. Le sue accelerazioni e il suo modo di venire a prendere il pallone nella propria metà campo ha messo in difficoltà gli uomini di D’Aversa e se il Cagliari dovesse interpretare una partita aggressiva, proprio come la Samp, potrebbe ritrovarsi in situazione simile. Il gol lo ha galvanizzato, attenzione ad un remake in salsa sarda.

Gli uomini del match: Cagliari

Razvan Marin è stato il giocatore che nel primo turno di questo campionato ha creato più occasioni per i compagni di squadra (6). Ecco uno dei motivi per cui il numero 8 dei rossoblù è l’elemento della rosa cagliaritana che vi sottolineiamo con maggiore intensità. Il Milan è stato interessato a lui, lo ha studiato e ha valutato un ipotetico movimento per acquistarlo, ma Giulini ha fatto resistenza. Il giocatore rumeno vuole incidere anche con gol, non solo con gli assist che lo hanno già visto protagonista contro lo Spezia.

Milan-Cagliari: Rafael Leao e Diego Godin (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Cagliari: Rafael Leao e Diego Godin (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Occhio anche alle palle inattive e l’aria di derby che proverà Diego Godin. Il centrale uruguaiano, il quale si pensava potesse lasciare la Sardegna, potrebbe essere pericoloso nell’area rossonera con il suo colpo di testa. Sarà decisivo anche in fase difensiva dove dovrà prevalere su un osso duro come Olivier Giroud, voglioso di timbrare il cartellino per la prima volta a San Siro in Serie A. 

Dove seguire Milan-Cagliari

Partita: Milan-Cagliari

Data: 29 agosto 2021

Orario: 20.45 

Arbitro: Marco Serra

Assistenti: Rodolfo Di Vuolo, Andrea Zingarelli

IV uomo: Luca Massimi

VAR e AVAR: Daniele Doveri (sostituisce Marco Guida), Alessandro Lo Cicero

Canale: DAZN

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it

Author

Share