MP VIDEO – Albertini: “Quello del Milan è un consolidamento più che una crescita. È la squadra più continua”

L’ex centrocampista rossonero Demetrio Albertini ha rilasciato delle dichiarazioni sul Milan all’evento It’s Padel Time organizzato da Banca Generali presso l’Hotel Gallia di Milano. Ecco le sue parole.

Credo che più che una crescita è un consolidamento. Il Milan in questi due anni ha dimostrato di credere al progetto. Magari all’inizio dell’anno, io stesso, non lo si metteva in prima fascia per lo scudetto, però sapevamo che alla fine il talento è una delle componenti per poter raggiungere un obiettivo di questo tipo. C’è la gestione dei momenti difficili, la crescita di alcuni giovani che nel Milan c’è stata ancora di più quest’anno: pensate a Leao, Tonali, Calabria e tanti altri giocatori che sono migliorati singolarmente e hanno potuto dare il proprio contributo. Pensate alla gestione dei momenti di difficoltà che altre squadre hanno gestito meno bene del Milan. Mai come quest’anno è stato un campionato incerto e il Milan è stato la squadra più continua“.

Su come vivrà l’ultima giornata: “Con serenità. Ognuno fa la valutazione di quello che è sulla carta. Io non sono scaramantico. Credo che oggi pensare di non vincere lo scudetto sarebbe un grandissimo peccato. Hai in mano tutto, hai due risultati su tre, dipendi solo da te stesso, hai dimostrato di essere nel momento migliore della stagione: ci sono tutti gli ingredienti per poter almeno iniziare la partita con serenità“.

Sul rapporto con il padel di alcuni rossoneri: “Pioli è un appassionato di padel, ha provato a venire più volte a giocare al nostro centro. Ibra non l’ho mai visto giocare, ma so che gioca. Paolo non so se abbia provato, ho visto sempre i figli giocare al centro. Sfida in caso di scudetto? Ci sta anche senza vittoria, ma potrebbe essere una bella conclusione organizzare un torneo di padel per tutto il Milan“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanPress.it (@milanpress.it)