Luis Alberto rompe con la Lazio? Milan, è un’occasione irripetibile

Author

Categories

Share

Luis Alberto e la Lazio sono sempre più lontani, lo spagnolo ha infatti già creato il primo problema al nuovo tecnico Maurizio Sarri. Nella giornata di ieri gran parte dei componenti della rosa biancoceleste erano attesi dalle consuete visite mediche di inizio stagione, ma Luis Alberto non si è presentato. La Lazio ha provato a minimizzare parlando di permesso extra, ma la realtà è che i nervi sono più che tesi. Il fantasista aveva già fatto infuriare Lotito qualche mese fa sulla questione aereo societario, ma ora sembra aver effettivamente esagerato.

Luis Alberto è ora atteso a Roma il 14-15 luglio. In quei giorni potrebbe decidersi il suo futuro, ma il suo gesto sicuramente non è passato inosservato e la Lazio non potrà far finta di niente. Il Milan osserva interessato sullo sfondo. Il fantasista spagnolo sarebbe il trequartista ideale per il gioco di Pioli e per dimenticare definitivamente Calhanoglu. Gli ostacoli sono molteplici, a partire dalla valutazione. La Lazio lo considera infatti un giocatore da 60 milioni, ma la situazione compromessa generata dalla sua assenza potrebbe costringere i biancocelesti a cederlo e ad accontentarsi di cifre ben più basse.

Il classe ’92, nel pieno della sua maturità calcistica, è reduce da ottime stagioni a Roma. L’ultima l’ha visto sfiorare la doppia cifra con 9 goal, mentre nella precedente il dato impressionante è quello relativo agli assist, ben 16 in campionato. I suoi numeri sono strepitosi, così come la sua classe. La Lazio portandolo in Italia fece un grandissimo affare, prelevandolo dal Liverpool per una cifra vicina ai 4 milioni, nulla se pensiamo al suo valore attuale. Il suo contratto scadrà nel 2025, fattore non di certo a favore del Milan e delle altre pretendenti, ma la possibile rottura tra giocatore e società potrebbe rendere l’affare possibile. Luis Alberto sarebbe il colpo per il definitivo salto di qualità.

Bennacer Luis Alberto
Lazio: Luis Alberto – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Author

Share