Il fattore Tonali sui calci piazzati: dal Brescia al Milan passando per l’Under-21

Author

Categories

Share

In questo inizio di stagione la crescita di Sandro Tonali è certamente la sorpresa più grande per addetti ai lavori e tifosi. Dopo un anno difficile, il primo con la maglia rossonera, il centrocampista lodigiano sembra aver fatto il salto di qualità che tutti si aspettavano dopo le prestazioni con il Brescia prima in Serie B e poi in Serie A. Tra i tanti aspetti per il quale il numero 8 rossonero sta stupendo in questo inizio di stagione c’è anche la pericolosità sui calci piazzati, sia nel Milan che con la maglia della Nazionale Under-21.

 

I CALCI PIAZZATI – Tonali si era già messo in mostra con la maglia del Brescia, nella sua prima stagione in Serie A, per la sua personalità e capacità di battere tutti i calci da fermo della squadra lombarda. Infatti, nella stagione 2019/2020 con la maglia delle rondinelle Tonali ha segnato una rete, la prima nella massima serie, e servito ben 5 assist da calcio da fermo. Lo scorso anno al Milan i calci piazzati erano tutti responsabilità di Calhanoglu e forse anche per questo Sandro ha chiuso la stagione con uno zero alle voci gol e assist.

 

FATTORE TONALI – In questo inizio di stagione oltre alle prestazioni sono cresciuti anche i numeri, visto che Tonali ha messo a referto finora un gol su punizione contro il Cagliari e un assist da calcio d’angolo per il pareggio di Rebic allo Stadium contro la Juventus. Il centrocampista classe 2000 è il capitano della Nazionale Under-21 ed è anche il giocatore designato dal CT Nicolato a battere tutti i calci da fermo. Tonali ha messo a segno tre assist e causato un autogol nelle tre partite di qualificazione agli Europei di categoria giocate fin qui dagli azzurrini. Insomma, oltre alle ottime prestazioni fornite, Tonali sta diventando un fattore determinante anche sui calci piazzati.

Milan: Sandro Tonali (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Sandro Tonali (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Author

Share