Champions, i primi verdetti delle italiane: 3 squadre su 4 non convincono pienamente

Categories

La prima giornata di Champions si è conclusa con il Napoli che ha asfaltato il Liverpool, il Milan che pareggia a Salisburgo e le altre due italiane perdono. Ma non è più solo un problema del nostro campionato, visto che anche le inglesi e le tedesche vantano 2 sconfitte. Il punto fondamentale è la velocità del gioco, che quando si gioca in Europa porta tante squadre a sbagliare non essendo abituati a tale ritmo.

Il Milan ha più difficoltà in trasferta, dove incontra avversari che corrono. Non riesce ad esporre la propria qualità per via dell’intensità avversaria, e spesso è anche “picchiato”. Non ha caso le maggiori difficoltà dei rossoneri sono state con Atalanta, Sassuolo e Salisburgo, tutte in trasferta e con squadre molto dinamiche. Il Milan però da qui a poco potrebbe avere un arma in più, De Ketelaere deve ancora ambientarsi e quando lo farà potrebbe portare molta più qualità al gioco nonché fisicità visto il suo metro e 92. Come dice il Corriere della Sera, CDK ha la grammatica di Proust, ma è come se sbagliasse carta su cui scrivere.

Champions, De Ketelaere 21 anni
Champions, De Ketelaere 21 anniDe Ketel

Autore

condividi