Bakayoko: “Mi sono trovato con una pistola puntata ad un metro da me, ci hanno messo in pericolo”

Categories

Brutta disavventura per Bakayoko, che era stato fermato dalla polizia nei giorni scorsi per uno scambio di persona. Una modalità, con la pistola puntata, che non è piaciuta nemmeno al protagonista che con delle storie su Instagram ha espresso il suo pensiero a riguardo.

Buongiorno a tutti, spero vada tutto bene. Registro un piccolo video riguardante gli avvenimenti recenti e sul video che avete potuto vedere sui social che mi vedeva oggetto di un controllo, di un arresto. Le autorità di Milano hanno comunicato recentemente che si è trattato di un errore dei poliziotti che si sono resi conto sul momento. L’errore in sé non mi pone problemi, ma la maniera sì. Perché non fare un semplice controllo comunicando? Nel video che si trova sui social non si vede tutto, anzi credo sia la parte più “tranquilla” di tutto quello che è successo. Mi sono trovato con una pistola puntata ad un metro da me e dal passeggero. Ci hanno messo chiaramente in pericolo a prescindere dalle ragioni che hanno portato a fare questo. L’errore è umano, ma non so cosa sarebbe successo se non avessi avuto la possibilità di farmi riconoscere per il mestiere che faccio. Ci sono delle domande da porre. Non è giusto mettere così a rischio la vita di una persona ed è il punto che voglio sottolineare, malgrado mi si dica che sia stato un errore. Le conseguenze potevano essere più gravi. Vorrei ringraziare tutte le persone che mi hanno mandato messaggi di sostegno, mi ha fatto davvero piacere. Vi auguro una buona giornata ovunque voi siate nel mondo. A presto“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mi-Tomorrow (@mi_tomorrow)

Author

Share