Bobo Vieri: “Giroud è quello che serviva al Milan. Donnarumma non va giudicato”

Author

Categories

Share

Nel corso della lunga intervista rilasciata all’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, l’ex attaccante del Milan Bobo Vieri ha parlato anche del neo acquisto rossonero Olivier Giroud: “La sua qualità migliore? Mestiere, lavora per la squadra e fa gol: quello che serviva al Milan. E i commenti sui suoi 34 anni sono roba che si sente solo in Italia. Lui e Ibra insieme? Ibra se sta bene, gioca: dunque, nel caso, il Milan giocherà in modo diverso. Poi bisognerà vedere quante partite riuscirà a fare: ha pur sempre 40 anni. Lui si deve gestire, non può giocare ogni tre giorni: l’importante è che quando lo fa, possa farlo al
massimo. Ma non dimentichiamo mai una cosa: la svolta del Milan c’è stata grazie ai gol, all’esperienza e alla personalità di Ibra“.

A Vieri viene chiesto anche un commento sull’addio di Gigio Donnarumma: “Il calcio è un lavoro e io rispetterò sempre le decisioni di chi guarda al proprio futuro: possono piacere o no, ma non vanno giudicate. E Gigio è andato al Psg, oggi probabilmente la squadra più forte del mondo e che ha tutto per vincere la Champions, anche se il calcio è maledetto e un po’ di fortuna ti serve sempre. Ha ventidue anni, e ne giocherà altri ventidue. Pochettino non è stupido: lo inserirà piano piano ma lo farà, perché sa che il Psg ha preso il portiere del futuro. Il portiere che sarà il più forte del mondo“.

Christian Vieri - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Christian Vieri – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Author

Share