HomeNewsSportiello a Sportmediaset: "La mia prima partita a San Siro da rossonero...

Sportiello a Sportmediaset: “La mia prima partita a San Siro da rossonero la porterò sempre nel cuore. C’è delusione, ma non volevamo la protesta dei tifosi”

Marco Sportiello Sportmediaset ha rilasciato un’intervista a in cui ha parlato della stagione del Milan, della sua, dei tifosi e di San Siro. Queste le parole di Sportiello:

Sulla parata più difficile contro la Juventus: “Non sono state parate difficili, ma sono parate che secondo me un portiere deve fare. L’importante è essersi fatti trovare pronti, poi la doppia parata del secondo tempo è stata bella, fa un po’ più scena, sopratutto sulla ribattuta. Se devo sceglierne una scelgo quella”.

Su cosa c’è in quella parata: “Era inaspettato il giocare, forse è stato meglio così, così ho rotto subito il ghiaccio. Sono stati mesi difficili, ho avuto questo infortunio e io non sono mai stato abituato a infortunarmi e stare così tanto tempo fermo. Io credo però che l’importante sia lavorare bene e farsi trovare pronti, poi fai bene o male ma l’importante è avere l’atteggiamento giusto in partita”.

Su che stagione è stata: “C’è stata la delusione in Europa League che ha inciso tanto, perché poi credo che abbiamo fatto una stagione importante in campionato, dove abbiamo trovato un Inter troppo forte per quest’anno, la vittoria è stata più per meriti loro che per demeriti nostri. Poi sicuramente noi potevamo far meglio in Coppa Italia, potevamo andare avanti, e in Europa League, in Champions League con quel girone, anche se siamo il Milan, ci sta uscire con Dortmund e a parimerito col PSG, ora entrambe sono in semifinale. La delusione in Europa League ha inciso molto: c’è stata parecchia delusione in quella settimana lì essendoci stato anche il derby”.

Su cosa ne pensa della protesta dei tifosi: “Il tifo è un dodicesimo uomo per ogni squadra. Sicuramente sarà un ambiente particolare. Non è quello che volevamo, ma noi andiamo in campo per vincere ogni partita e dobbiamo far vedere alla gente fuori che noi ci siamo e che vogliamo finire bene, perché ce lo meritiamo”.

Su Giroud portiere: “È stato fenomenale, è stata una serata incredibile. Ha avuto molto coraggio secondo me nel fare quell’intervento, io forse non l’avrei fatto e sarei rimasto in porta perché lì rischi di fare il rigore e devi avere la giusta spensieratezza. Ci ha salvato il risultato, una partita assurda, era stata una grande vittoria quella”.

Se ha sempre voluto fare il portiere: “Sono sempre stato deciso nel fare il portiere. All’età di 6 sono entrato in porta, mi faceva buttarmi nel fango e sporcarmi, mia madre era meno contenta però ho sempre avuto l’attitudine di fare il portiere, è un ruolo che mi piace e mi responsabilizza. Sono felice di essere un portiere”.

Su chi era il suo idolo: “Tralasciando stare Buffon che è stato il più forte in assoluto, sono cresciutoda milanista con Sebastiano Rossi. Non ambivo a ripercorrere la sua carriera, ma mi affascinava molto ed era il mio idolo da bambino”.

Se è sempre emozionante giocare a San Siro: “Si perché quando ci giochi da avversario è diverso, io l’ho fatto diverse volte. Per me è forse lo stadio più bello del mondo. Quando ho giocato qui la mia prima partita con questa maglia è stato incredibile e me lo porterò sempre nel cuore”.

Se chi ha trovato meno spazio può avere pù occasioni in queste ultime partite: “Sì, ma finché non avremo la sicurezza del secondo posto dobbiamo giocare con la miglior formazione possibile, poi sono scelte del mister. Noi dobbiamo farci trovare sempre tutti pronti perché può capitare di giocare, l’importante è farsi trovare pronti”.

Milan: Marco Sportiello - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Marco Sportiello – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Euro 2024, quanti rossoneri in campo oggi! Quattro di questi previsti nelle probabili formazioni

È la giornata del Milan in merito ai giocatori che tra le 18 e...

Mercato Milan, il trasferimento di Daniel Maldini al Monza fa discutere. I possibili scenari

Nelle ultimissime ore sta facendo discutere la trattativa tra Milan e Monza per portare...

Ultim'ora

Euro 2024, quanti rossoneri in campo oggi! Quattro di questi previsti nelle probabili formazioni

È la giornata del Milan in merito ai giocatori che tra le 18 e...

Mercato Milan, il trasferimento di Daniel Maldini al Monza fa discutere. I possibili scenari

Nelle ultimissime ore sta facendo discutere la trattativa tra Milan e Monza per portare...