L’assenza immediata di Rebic pone degli interrogativi sul pacchetto offensivo: manca ancora un esterno d’attacco?

Author

Categories

Share

Il Milan si avvicina a disputare la primissima partita ufficiale della stagione, probabilmente già una delle più importanti considerando che si tratterà di un dentro o fuori, che potrà permettere ai rossoneri di avanzare al preliminare ed avvicinarsi alla fase a gironi della prossima Europa League. Sorgono però, i primi interrogativi per Stefano Pioli e la dirigenza rossonera, poiché tra i grandi assenti risulta la figura fondamentale nel finale della scorsa stagione, quella di Ante Rebic, squalificato per tre giornate di coppa.

L’ASSENZA IMMEDIATA DI REBIC PONE DEGLI INTERROGATIVI, CHI POTRÀ SOSTITUIRLO GIOVEDI SERA?

Ante Rebic sarà dunque il primo grande assente di questo avvio di stagione tanto particolare quanto impegnativo per il Milan. Col passare delle ore si cerca di capire quali potranno essere le scelte complessive di Stefano Pioli per trovare la quadratura giusta fin da subito, e schierare l’esterno più affidabile per la partita contro lo Shamrock Rovers.

Milan: Brahim Diaz – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Senza dubbio, l’arrivo di Brahim Diaz – momentaneamente in prestito – potrà regalare diverse alternative al tecnico rossonero, che potrà anche decidere di schierarlo sulla fascia sinistra e lasciando Calhanoglu nella sua posizione preferita, quella da trequartista che ha fatto tanto esaltare le prestazioni del turco.

Altra scelta mportante, potrebbe ricadere addirittura su Daniel Maldini. Il figlio d’arte del dirigente rossonero Paolo, si è ritagliato una grossa fetta di minuti giocati, assieme all’altro ragazzo Primavera Colombo, durante l’intero precampionato giocato dal Club di Via Aldo Rossi, e adesso potrebbe avere la possibilità di sfruttare queste assenze – anche quella di Rafael Leao – per rispondere presente e candidarsi ad un ruolo più importante per questa stagione.

L’ASSENZA IMMEDIATA DI REBIC PONE DEGLI INTERROGATIVI, SENZA IL JOLLY BONAVENTURA SERVE UN ALTRO ESTERNO?

Si parla di Bakayoko nonostante l’arrivo di Tonali, si parla anche di un terzino destro e di un difesnore centrale che possano dare man forte al reparto offensivo. Ma il Milan con ogni probabilità non ha chiuso le porte ad un altro eventuale colpo per il reparto d’attacco, soprattutto per quello che concerne il ruolo di esterno, ricordando che il Jolly a ricoprire diverse volte quel ruolo era Jack Bonaventura, che adesso non veste più rossonero.

Non è un caso se negli ultimi giorni si è fatto qualche nome, anche importante, per quello che potrebbe essere un investimento costoso ma necessario, per non rischiare di restare senza pedine importanti o senza i ricambi giusti per ogni ruolo. I cinque nomi più gettonati per questo reparto offensivo che chiede un altro innesto sono Federico Chiesa, Saint-Maximin, Deulofeu, Everton.

Milan: Federico Chiesa affronta Samuel Castillejo - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Federico Chiesa affronta Samuel Castillejo – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Il Milan ha già speso molto per chiudere l’affare Tonali e sa che se dovesse arrivare qualcun altro, sarà soltanto frutto di un’occasione di mercato nel momento giusto. Ma queste prime uscite senza Rebic e adesso anche senza Leao, dovranno far riflettere la dirigenza in Via Aldo Rossi e capire se il reparto offensivo ha bisogno di un altro importante colpo.

Author

Share