Pioli in conferenza: “I giocatori hanno grandi meriti, hanno dato tutto anche in 10. Alla difesa a 3 penso da questa estate”

Categories

Stefano Pioli ha parlato in conferenza dopo Sampdoria-Milan, vinta dai rossoneri 2-1 nonostante l’inferiorità. Queste le parole di Pioli:

Sulla partita e la squadra che non molla mai: “Meriti dei giocatori. Due obiettivi: partire bene e giocare calcio preciso tecnicamente. Entrambi obiettivi riusciti. Meriti maggiori perché giocatori hanno dato anima in inferiorità numerica”.

Sul VAR, che ha dato e tolto: “Non giudico perché non ho visto. In Italia si fischia troppo”.

Su Leao: “Ci dispiace per lui, ha provato una super giocata e non voleva colpire l’avversario assolutamente. È dispiaciuto e ha chiesto scusa ai compagni”.

Sulla prestazione e la difesa a 3: “Da questa estate ci penso. Abbiamo le caratteristiche giuste. Abbiamo i centrali e gli esterni per farlo. Volevo provarla in estate ma Simon non stava bene. Può essere una soluzione che dà versatilità”.

Sul primo giallo di Leao: “Ero molto lontano e non posso sapere bene, ma c’è sempre questa situazione. Il difensore si butta per terra al primo tocco dell’attaccante, è una di quelle situazioni in cui si può utilizzare un metro di giudizio diverso. Se ha dato una gomitata il giallo è giusto”.

Sulla partita: “Secondo me stiamo stati lucidi. Abbiamo mosso bene la palla. Abbiamo avuto diverse palle gol, il gol annullato di Charles. Abbiamo avuto una buona propensione nel cercare di raddoppiare e abbiamo concesso poco”.

Sull’importanza della vittoria: “La vittoria di oggi è la più importante perché è l’ultima e mercoledì abbiamo una partita importante. Dobbiamo recuperare le energie, ma il pubblico ci aiuterà. Credo nei ragazzi e nei tifosi” e aggiunge uscendo “più importante questa del derby”.

Milan: Stefano Pioli
Milan: Stefano Pioli

Autore

condividi