HomeNewsPioli in conferenza: "Ho messo tutto dentro il Milan e ho ottenuto...

Pioli in conferenza: “Ho messo tutto dentro il Milan e ho ottenuto tantissimo. Il futuro…”

Ultima conferenza stampa post partita di Stefano Pioli da allenatore del Milan. Queste le parole del tecnico parmense dopo il pareggio contro la Salernitana: “Ringrazio il mio staff: sopportarmi non è sempre semplice. Se in questi anni abbiamo fatto un lavoro di qualità il merito è anche loro. Cosa mi ricorderò con più orgoglio? Sono due. Una il rapporto che ho costruito con tutti i giocatori. Ho detto alla squadra di ricordarsi che sono un gruppo speciale. L’altra le emozioni che i tifosi mi hanno fatto vivere qua a San Siro: quando ho iniziato ad allenare non pensavo che avrei potuto vivere emozioni così forti. Esco da questo mondo migliore. Qui ho fatto qualcosa di speciale per vari motivi“.

Pioli prosegue: “Futuro? Spero di incontrare persone con cui sento di poter fare qualcosa di speciale, che non vuol dire necessariamente vincere. Non so, sono stato troppo attento ad essere concentrato per il Milan da non ascoltare nessuna squadra fino a oggi. Nei prossimi quindici giorni se qualcuno mi vorrà incontrare sono disponibile. Forse dico la Premier League, ma non so se ci sarà la possibilità. Ho e abbiamo messo tutto dentro il Milan e abbiamo ottenuto tantissimo. Il rapporto con i giocatori, le lacrime di questi giorni e quanto successo oggi certificano il nostro lavoro. Mi piacciono i rapporti paritari e questo credo lo sia stato“.

Ancora Pioli: “Come vado via? Sono arrivato che ero Pioli out, poi sono passato on fire e poi altro. Sono uscito da questo stadio col cuore pieno di gioia e soddisfazione. Non succederà, ma se dovessi smettere oggi sarei felice, mi sento comunque ancora pronto per fare qualcosa di speciale. Penso che la persona che sono stato sia stata quella giusta? Io non faccio niente per avere un ritorno, io cerco di essere più corretto con tutti. Io credo per essere credibile una persona deve essere se stessa, io sono così e credo non diventerò altro. Quando ho capito che era finita? Non voglio entrare in queste situazioni ora, abbiamo dato tutto, è arrivato il momento giusto per separarsi anche se è una cosa difficile“.

Pioli conclude: “Cosa avrei potuto cambiare? Tante partite, però è andata così. Consiglio da dare a chi verrà dopo di me? No. Io non ho mai chiesto agli allenatori prima di me dei consigli perché per me ognuno di noi deve vivere tutto in prima persona. Posso dirgli che troverà un grande gruppo. Suggerimento alla società per migliorare la rosa? Non lo do perché non posso incidere e non mi riguardano più. Il Milan è tornato ad essere ambizioso, il club saprà fare le cose giuste per tornare a vincere. Ci sono state critiche esagerate? Più vai in alto più ci sono esagerazioni, sia in positivo che in negativo. La nostra forza è stata non farci influenzare. Da questa esperienza esco più strutturato e più bravo a gestire certe pressioni. Mossa tattica che mi ha dato più soddisfazione? Abbiamo sempre provato a fare male agli avversari, alcune cose le riproporremo, altre no“.

Milan: Giacomo Murelli e Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Giacomo Murelli e Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Ibrahimovic blinda, Theo Hernandez resta vago. Milan, prima il progetto e poi il rinnovo: imprescindibile

Premessa: i giocatori che parlano dal ritiro delle rispettive nazionali del proprio futuro vanno...

Milan, Jovic resta in rossonero: i dettagli sull’accordo. Ecco la nuova scadenza

L'avventura rossonera di Luka Jovic continuerà. L'accordo tra le parti è cosa fatta: il...

Buona la prima con il brivido per l’Italia all’Europeo: Barella e Bastoni rimediano all’errore di Dimarco contro l’Albania

L'Italia di Luciano Spalletti rompe il ghiaccio con una vittoria. L'Europeo degli Azzurri inizia...

Milan, occhi sul giovane Adejenughure. Piace anche a Borussia Dortmund e Manchester United

Il Milan continua a lavorare per migliorare anche il suo settore giovanile ed ora,...

Ultim'ora

Ibrahimovic blinda, Theo Hernandez resta vago. Milan, prima il progetto e poi il rinnovo: imprescindibile

Premessa: i giocatori che parlano dal ritiro delle rispettive nazionali del proprio futuro vanno...

Milan, Jovic resta in rossonero: i dettagli sull’accordo. Ecco la nuova scadenza

L'avventura rossonera di Luka Jovic continuerà. L'accordo tra le parti è cosa fatta: il...

Buona la prima con il brivido per l’Italia all’Europeo: Barella e Bastoni rimediano all’errore di Dimarco contro l’Albania

L'Italia di Luciano Spalletti rompe il ghiaccio con una vittoria. L'Europeo degli Azzurri inizia...