sabato, Gennaio 22, 2022

Le pagelle di Udinese-Milan: Disastro Bakayoko e Bennacer: 4,5. Malissimo Theo: 4,5. Ibra salvatore: 6,5. Pioli…

Author

Categories

Share

- Advertisement -

Le pagelle di Udinese-Milan: Disastro Bakayoko e Bennacer: 4,5. Malissimo Theo: 4,5.. Ibra salvatore: 6,5. Pioli…

MAIGNAN: 6 – Il portiere francese ci prova ad evitare la rete del vantaggio friulano, ma la fortuna permette ai bianconeri di segnare. Bravo nelle palle alte e nell’unico tiro arrivato in porta.

FLORENZI: 5,5 – No, Ale, così no. E’ il momento di calarsi appieno nel DNA rossonero, di giocare con i compagni e non sventagliare quando non serve. C’è bisogno di precisione, perché i dettagli fanno la differenza.

TOMORI: 5,5 – Bene nelle chiusure, esce alto negli anticipi, recupera negli errori degli altri, ma è complice nella rete dei padroni di casa. C’è bisogno di maggior comunicazione tra l’assetto difensivo.

ROMAGNOLI: 6 – Il capitano non perde alcuno scontro aereo, e trova delle buone chiusure nei tentativi di offendere degli avversari. Ma l’errore nella rete friulana è anche colpa di un cattivo allineamento.

THEO HERNANDEZ: 4,5 – E’ spento. Da quando Theo non gioca ai suoi livelli, il Milan è sempre meno pericoloso. Così la squadra perde il suo spirito intraprendente. Oggi poco preciso in uscita, nelle chiusure, e nell’attaccare gli spazi.

BENNACER: 4,5 – E’ strano pensare ad una sua prestazione estremamente negativa, ma l’algerino oggi ha sbagliato troppo. Poche chiusure, palloni puliti, verticalizzazioni. Sbaglia il pallone in uscita che comporta la strada in salita per i rossoneri. (Dal 46′ TONALI: 6 – Si prende in mano il centrocampo, e inizia a smistare palloni come al solito. Nessuno si aspettava una sua panchina, probabilmente perché fondamentale per la squadra).

BAKAYOKO: 4,5 – Ancora una volta, il mister prova a concedergli fiducia, ma la prestazione è pessima. Nessun passaggio importante, palloni persi, controlli sbagliati. (Dal 46′ KESSIE: 5,5 – Prova a dare ritmo al centrocampo, è decisivo nel tiro a botta sicura dei friulani, ma poco altro. Serve di più).

KRUNIC: 5 – In una gara sporca, negli ultimi 30 metri, serve la qualità. Le giocate che il bosniaco non ha tra le sua skills. La sua solita corsa, non è per nulla sufficiente. (Dal 46′ MESSIAS: 6 – E’ vivace, ha gamba e si vede. I suoi spunti creano grandi difficoltà agli avversari, e rimane il rammarico di non averlo visto dall’inizio).

BRAHIM DIAZ: 4,5 – Tra le peggiori gare del numero 10 da quando è al Milan. Si divora la rete del pareggio, ma non è la cosa più grave: sempre anticipato, sempre nascosto, mai un guizzo. La maglia numero 10 inizia a pesare? (Dal 81′ MALDINI: SV)

SAELEMAKERS: 6 – Il belga ci prova ad alzare il tasso tecnico, ma spesso finisce nella morsa degli avversari. Servito in verticale crea pericoli, ma i compagni non lo seguono. Serve maggiore cinismo. (Dal 69′ CASTILLEJO: 6 – Rientra dopo qualche settimana out, a causa in un infortunio, prova a giocare con i compagni ed a servire qualche pallone importante. Sicuramente importante nella rete del pareggio).

IBRAHIMOVIC: 6,5 – Naturalmente il migliore in campo, e colui che prova a salvare la compagine rossonera. Oltre alla rete, Zlatan ci mette l’anima, serve palloni importanti per i compagni (poi sprecati) e prende calci e spinte per tutta la partita.

 

PIOLI: 5 – Il mister mette in campo il peggior Milan possibile: dentro Bakayoko e Bennacer che sembrano spaesati, così come gli esterni di difesa. Nei secondi 45′, mette in campo i titolari, che però sarebbero stati importanti dai primi minuti.

Udinese-Milan: Zlatan Ibrahimovic e Rodrigo Becao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Udinese-Milan: Zlatan Ibrahimovic e Rodrigo Becao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

 

Author

Share