venerdì, Maggio 20, 2022

Speranza Ibra. L’importanza di averlo almeno in panchina

Author

Categories

Share

- Advertisement -
- Advertisement -

Il Milan si affaccia alla vigilia della sfida più importante della stagione, almeno fin qui, con la speranza Ibra. Sembra assai difficile, ma Stefano Pioli spera ancora di poterlo convocare per portarselo con sé, almeno per la panchina, per la sfida decisiva di domenica sera contro il Napoli allo Stadio “Armando Maradona”.

Le speranze non sono tante, ma ad ogni modo, si deciderà nella giornata di domani quando, nell’ultima allenamento prima della partenza per la Campania, si deciderà se sarà il caso di iscrivere Ibra almeno nella lista dei convocati. Zlatan non scende in campo dalla sfida di fine gennaio contro la Juve quando, a metà primo tempo, accusò un problema muscolare e fu costretto a lasciare il terreno si gioco. Quasi un mese e mezzo in cui il Milan ha ottenuto risultati importanti, ma periodo anche in cui, in alcuni frangenti, la sua assenza si è fatta sentire.

Speranza Ibra, l’importanza del suo recupero: questione tecnica

Pioli ed i milanisti vanno a letto in questa antivigilia di Napoli-Milan con la speranza Ibra. Un suo recupero sarebbe importantissimo sotto tanti punti di vista e aspetti. Prima di tutto quello tecnico-tattico. Ovviamente, vista l’età, il periodo in cui è stato fuori, lo stato di forma che per forza di cose sarà deficitario, anche se dovesse tornare disponibile, Zlatan non potrà essere nemmeno a metà di una condizione fisica accettabile.

Averlo a disposizione, però, anche solo per i 15′-20′ finali, potrebbe rappresentare un’opzione in più sia tecnica che tattica. La possibilità di avere un’alternativa al solo Giroud che ormai da un mese e mezzo sta tirando la carretta, ma anche di poter fare affidamento sulla mossa della disperazione se le cose, ci auguriamo di no, non dovessero andare per il verso giusto dal punto di vista del risultato. Con un Rebic lontanissimo da una forma accettabile, poi, la speranza Ibra è di averlo disponibile almeno per la panchina, assume ancora più importanza.

Speranza Ibra, l’importanza del suo recupero: questione mentale

La speranza Ibra poi si poggia anche e banalmente su una questione mentale e caratteriale. In questo momento, forse ancor di più che dal punto di vista tecnico e tattico, la presenza di Zlatan, almeno dalla panchina, rappresenta un quid soprattutto dal punto di vista della personalità e della convinzione.

Il gruppo giovane ha perso due dei suoi leader, forse i più importanti, nel corso di questa stagione: Kjaer e, appunto, Ibrahimovic. Nei momenti di difficoltà sarebbe importante avere la forza e la presenza di uno come Ibra e a Napoli, nella sfida più importante della stagione, ce ne sarebbe davvero tanto bisogno. Poi, anche solo per una questione meramente scaramantica, ricordare come è finito l’ultimo Napoli-Milan e chi la decise con i suoi gol, fa capire ancora di più la speranza di avere lo svedese a disposizione.

Milan: Zlatan Ibrahimovic, Alexis Saelemaekers, Brahim Diaz, Rafael Leao, Alessandro Florenzi (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Zlatan Ibrahimovic, Alexis Saelemaekers, Brahim Diaz, Rafael Leao, Alessandro Florenzi (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Author

Share