mercoledì, Maggio 25, 2022

MP ESCLUSIVO – Novellino: “Sono interista, ma vorrei che il Milan vincesse il campionato”

Author

Categories

Share

- Advertisement -
- Advertisement -

«Sono interista, ma stavolta tifo Milan». Non è mai banale nelle sue parole Walter Novellino, che al Milan ha vissuto quattro anni «indimenticabili», compreso quel derby di Coppa Italia in cui segnò e, per poco, non condusse i rossoneri alla vittoria. Era il 6 settembre 1981, più di quarant’anni fa, in uno dei momenti più neri della storia rossonera. Ma il derby di coppa diede animo: fu proprio Novellino ad aprire le danze al 21’, prima del pareggio di Altobelli e del nuovo vantaggio firmato Jordan. Solo un giovanissimo Bergomi impedì ai nerazzurri il ko. Di seguito le dichiarazioni di Novellino nell’intervista esclusiva rilasciata a MilanPress.it.

Cosa cambia tra un derby di campionato e uno di Coppa Italia?
«Cambia tanto, tantissimo. Un derby di campionato ha un’estrema importanza anche perché spesso condiziona l’andamento stesso della stagione. Un derby di coppa è quasi estemporaneo. Certo, qui ci si gioca l’ingresso in finale. Ma Milan e Inter si stanno giocando anche lo scudetto. Milano, insomma, è tornata centrale nel nostro calcio a 360 gradi».

Cosa ricorda di quel gol?
«Un’emozione fortissima, quando si segna in un derby è sempre qualcosa di speciale. È una gara che prepari totalmente, in maniera diversa da tutte le altre. Quella volta stavamo quasi vincendo, poi arrivò la zampata di Bergomi che cambiò le carte in tavola, ma quella partita risollevò il morale in molti di noi».

Che ricordi ha dei suoi trascorsi in rossonero?
«Sono stati quattro anni indelebili. Purtroppo è un periodo in cui si ricorda quella brutta retrocessione, ma ci si dimentica di quella stella sul petto che conquistammo e che è tutt’ora l’unica stella sulle maglie del Milan. Le dirò: vorrei che il Milan vincesse il campionato, se lo merita. Pioli mi è simpatico ed è una persona per bene, Paolo Maldini poi ha dimostrato grande coerenza e correttezza. Doti non banali nel calcio di oggi. Mi è dispiaciuto solo dell’addio di Boban».

Walter Novellino
Walter Novellino – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Author

Share