giovedì, Maggio 26, 2022

Milan, la stagione delle emozioni: domenica si chiude un cerchio?

Author

Categories

Share

- Advertisement -
- Advertisement -

Domenica il Milan potrebbe chiudere un cerchio: dal 5-0 di Bergamo ad oggi, sono passati due anni e mezzo. Due anni strani, caratterizzati da difficoltà iniziali, passando per il covid, fino ad arrivare alla strepitosa continuità di risultati, che hanno portato alla conferma di Pioli prima, e a due campionati al vertice della classifica poi. Il Milan, l’ambiente attorno ai rossoneri, sono cambiati. Tanto hanno fatto Maldini e Ibrahimovic. Il primo, ha imbastito una squadra dinamica, fisica e motivata. Il secondo, ha ridato credibilità e carattere ad un gruppo che sembrava allo sbaraglio, che non aveva obbiettivi.

Nella scorsa stagione, il diavolo ha ritrovato la Champions proprio a Bergamo, e in molti hanno pensato che fosse quello l’apice del percorso, quando invece era solo una tappa. Forse nessuno era pronto ad assaporare il Milan in vetta alla classifica, e la conferma di quest’anno è difficile da ammettere, soprattutto per chi non tifa per questi colori. La realtà è che la costanza dei risultati sta premiando la squadra di Pioli, e l’importante gara di domenica, che in caso di risultato positivo porterebbe i rossoneri verso il raggiungimento di un obbiettivo insperato, ne è la prova. Ma l’Atalanta non è una squadra semplice da affrontare, per nulla. I bergamaschi hanno necessità di ottenere i tre punti, che li avvicinerebbe all’Europa League. Inoltre, il Milan non vince contro i nerazzurri, in casa, dalla stagione 2013/14. Un tabù assolutamente da sfatare, soprattutto per la marea di rossoneri che ci sarà a San Siro domenica. Non è il momento di fare passi falsi, di interrompere una striscia di risultati straordinari.

Maldini Pioli
Maldini festeggia con Pioli – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Questa è stata la stagione delle emozioni. Iniziata in maniera fortissima, con tante vittorie condite da prestazioni eccellenti, tanto da girone d’andata con ben 42 punti. È anche vero che ci sono stati dei passi falsi eclatanti, come la sconfitta in casa con il Sassuolo, e in trasferta a Firenze, ma nella crescita di una squadra sono situazioni che possono capitare. E poi, nel girone di ritorno, la vera sorpresa: l’Inter che è andata in difficoltà, Milan un martello continuo. L’emozione del Derby vinto in rimonta, la vittoria di Napoli, e la rete di Tonali al 92’ contro la Lazio. Questo Milan riesce ad appassionare i suoi tifosi, a toccargli il cuore e farlo esplodere di gioia ad ogni gol. Questo Milan è romantico, spassionato e racconta di ragazzi che hanno fame, voglia di far tornare in auge un club che manca ormai da troppo tempo, nell’albo delle squadre vincitrici. Dunque, domenica sarà difficile, ma non impossibile. Perché come dice Florenzi: “Il momento è qui, adesso”.

Milan: l'esultanza alla doppietta di Olivier Giroud nel derby (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: l’esultanza alla doppietta di Olivier Giroud nel derby (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Author

Share