MP Preview – Verso Milan-Sampdoria: tutto quello che c’è da sapere

Author

Categories

Share

Iniziano le 10 finali che porteranno il Milan di Stefano Pioli a terminare questa lunghissima stagione, iniziata nel tardo agosto con una mini-preparazione e con i preliminari di Europa League a metà settembre. Un cammino lungo, cominciato nel migliore dei modi ma che, nel 2021, ha trovato qualche ostacolo in più. Ora che l’ultima pausa per le nazionali è finita, i rossoneri incontrano nella 29ª giornata di Serie A la Sampdoria di Claudio Ranieri, avversario mai banale.

Sarà una gara speciale per Stefano Pioli, il quale sfiderà un’altra volta il tecnico che lo allenò a Firenze. Il computo degli scontri diretti dice 3 vittorie per il rossonero e 3 pareggi. Mai Sir Claudio è riuscito a battere da allenatore il suo ex calciatore. Vorrà farlo domani, così da avvicinare ancor di più l’8° posto occupato dal Sassuolo, che non regala alcuna qualificazione, ma che renderebbe la Sampdoria la prima squadra alle spalle delle 7 sorelle. Vediamo ora in quali condizioni le due realtà arrivano al match di San Siro.

Milan: Stefano Pioli - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

L’ultima sfida prima della sosta ha visto gli uomini di mister Pioli prevalere in rimonta (la prima stagionale in Serie A con vittoria) al Franchi, contro la Fiorentina. Il risultato finale di 2-3 ha permesso ai rossoneri di portare a casa i 3 punti. La classifica dice 59 punti, -6 dall’Inter (una partita in meno) e +4 sulla Juventus (una partita in meno) e sull’Atalanta. Come vedremo poi nelle statistiche, il Milan dovrà riuscire a sovvertire la tendenza casalinga, che lo sta vedendo soffrire più del dovuto.

Sul fronte infermeria il peggio non è ancora passato. Rispetto alla gara di due settimane fa Pioli ritrova Ante Rebic (a cui è stata ridotta la squalifica) ed al 100% o quasi Ismael Bennacer. D’altro canto, però, perde Brahim Diaz per questa partita. Non recuperano ancora gli altri, anche se Leao e Mandzukic potrebbero rientrare contro il Parma alla prossima. Sempre un occhio sulle diffide: Castillejo, Dalot, Rebic e Pioli sono a rischio per la trasferta contro gli emiliani.

Chi mancherà sarà Davide Calabria, il quale avrebbe il suo sostituto in squadra, anzi ben due. Sono Dalot e Kalulu, ma Pioli dovrebbe scegliere a sorpresa Alexis Saelemaekers. Il belga torna così nei 4 di difesa, con il suo posto sulla trequarti preso da Samu Castillejo. In mezzo al campo prima da titolare dopo lo Spezia per Bennacer accanto a Kessie. Calhanoglu e Rebic sono gli altri due del trio alle spalle di Ibrahimovic. 

Indisponibili Brahim Diaz (contusione), Calabria (lesione del menisco mediale), Maldini (lesione muscolare), Mandzukic (lesione muscolare), Rafael Leao (lesione di primo grado del muscolo bicipite femorale della coscia sinistra), Romagnoli (lesione di primo grado del muscolo gemello mediale del polpaccio sinistro)
Squalificati
Diffidati Castillejo, Dalot, Rebic, Pioli

Sampdoria: Claudio Ranieri - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Sampdoria: Claudio Ranieri – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Lo stato di forma delle due squadre: Sampdoria

I blucerchiati hanno ritrovato la vittoria dopo 5 partite contro il Torino di Davide Nicola. Una vittoria arrivata con il risultato di 1-0, grazie al gol di Antonio Candreva al 25’. Una partita sofferta nel finale, ma portata a casa. Con quei 3 punti hanno raggiunto i 35 in classifica, a +13 dalla zona retrocessione ed a -4 dal Sassuolo 8° (una partita in meno). Una squadra quindi che ha l’ambizione di migliorare la classifica finale dello scorso anno, che vedeva gli uomini di Ranieri al 15° posto con 42 punti.

Sono Ekdal e Torregrossa i due assenti a Milano. Il primo fu protagonista del gol speranza all’andata, quando il match finì 1-2. Il secondo è arrivato in inverno dal Brescia, ma ha avuto alcuni problemi fisici che stanno compromettendo i suoi primi passi a Genova. Anche Jankto non è al 100%, ma è comunque stato convocato. L’unico diffidato è il centrale giapponese Yoshida.

Solito 4-4-2 per il tecnico ex Leicester, con la coppia Yoshida-Colley in difesa. A centrocampo dovrebbero essere Adrien Silva e Thorsby i mediani, mentre sulle fasce da un lato Candreva, dall’altro ballottaggio Jankto-Damsgaard, con quest’ultimo favorito visti i problemi del primo. In attacco l’esperienza della coppia Quagliarella-Gabbiadini.

Indisponibili Ekdal (contrattura all’adduttore della coscia destra), Torregrossa (problema muscolare al polpaccio)
Squalificati
Diffidati Yoshida

 

Statistiche e precedenti di Milan-Sampdoria

  • Il bilancio complessivo in Serie A tra Milan e Sampdoria è il seguente: 65 vittorie per i rossoneri, 30 pareggi e 30 successi blucerchiati;
  • A San Siro il Milan ha battuto la Sampdoria ben 40 volte, mentre sono 11 i pareggi e altrettante 11 le sconfitte;
  • La Sampdoria è l’avversaria contro cui il Milan vanta la più alta percentuale di vittorie casalinghe (64.5%) tra quelle ospitate almeno 40 volte in Serie A;
  • Il Milan ha registrato 4 successi nelle ultime 6 sfide contro la Sampdoria in Serie A (un pareggio ed una sconfitta); l’ultima volta che però i rossoneri hanno vinto entrambe le gare stagionali di campionato contro i blucerchiati risale al 2015/16;
  • Il Milan è rimasto imbattuto in 6 delle ultime 7 partite casalinghe contro la Sampdoria in Serie A (4 vittorie e 2 pareggi), pareggiando 0-0 in quella più recente nel gennaio 2020 (il ritorno di Zlatan Ibrahimovic in rossonero);
  • Gli ultimi 2 confronti tra le due squadre alle 12.30 hanno visto 2 vittorie blucerchiate: 0-1 nel febbraio 2017 (rete di Muriel su calcio di rigore) e 2-0 nel settembre 2017 (reti di Duvan Zapata e Ricardo Alvarez);
  • Il Milan non ha vinto alcuna delle ultime 5 partite a San Siro in tutte le competizioni (2 pareggi e 3 sconfitte): l’ultima volta che ha fatto segnare una striscia più lunga risale al dicembre 2013, quando in panchina sedeva Massimiliano Allegri (6 in quel caso);
  • La Sampdoria ha perso solo 2 delle ultime 9 gare di Serie A dopo la pausa per le nazionali (4 vittorie e 3 pareggi): l’ultimo stop è arrivato nel match più recente del novembre 2020 contro il Bologna;
  • Il Milan è imbattuto nelle ultime 5 gare di rientro dalla pausa per le nazionali (3 vittorie e 2 pareggi), dopo che aveva perso 6 dei precedenti 8 incontri (2 pareggi);
  • Il Milan ha ottenuto 18 successi in 28 partite di questo campionato (5 pareggi e 5 sconfitte): in caso di vittoria eguaglierebbe già il numero di successi registrati alla fine delle ultime due stagione;
  • Solo Bologna e Atalanta (entrambe 16) hanno mandato in rete più giocatori di Milan e Sampdoria (15 ciascuna) in questo campionato;
  • Il Milan è la squadra che ha colpito più legni in questa Serie A (18) mentre nessuna formazione è stata salvata in più occasioni dal montante della Sampdoria (16);
  • Il bilancio di Stefano Pioli contro la Sampdoria è di 4 vittorie, 8 pareggi e 5 sconfitte: da quando è al Milan, però, è ancora imbattuto contro i blucerchiati (2 vittorie ed un pareggio);
  • Il bilancio di Claudio Ranieri contro il Milan è di 5 vittorie, 7 pareggi e 10 sconfitte.

Probabili formazioni di Milan-Sampdoria

Milan (4-2-3-1): G.Donnarumma (c); Saelemaekers, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Kessie; Castillejo, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic  (A disp. Tatarusanu, A.Donnarumma; Dalot, Kalulu, Gabbia; Meite, Tonali, Krunic, Hauge)  All. Stefano Pioli

Sampdoria (4-4-2):Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Silva, Damsgaard; Quagliarella (c), Gabbiadini  (A disp. Ravaglia, Letica; Ferrari, Regini, Tonelli; Leris, Verre, Askildsen, Jankto; Keita, Ramirez, La Gumina)  All. Claudio Ranieri

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave del Milan: Zlatan Ibrahimovic

Uomo chiave della Sampdoria: Emil Audero

Milan: Zlatan Ibrahimovic - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Zlatan Ibrahimovic – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Analisi tattica: Milan

Non è al meglio perché è tornato un po’ affaticato dalla Nazionale, ma Zlatan Ibrahimovic ritrova quella Sampdoria che lo ha visto debuttare nuovamente in rossonero nel gennaio 2020.  Lo svedese ha segnato 22 reti nelle 14 partite in cui è andato in gol e la statistica è chiara: 12 vittorie e 2 pareggi per il Milan. Nessuna sconfitta ed un trend che vuole continuare ad essere positivo anche dopo la gara delle 12.30 di sabato. All’andata manco all’appello, ma l’ultima contro i blucerchiati lo ha visto timbrare il cartellino ben due volte. Insomma, Claudio Ranieri ed i suoi sono avvisati: lo svedese vuole trascinare il Milan il più in alto possibile.

Insieme a lui va fatta una menzione speciale per Ante Rebic, il quale ha recuperato ufficialmente dall’infiammazione all’anca e sarà il partner più offensivo del numero 11. Nel finale di stagione il croato si trasforma in DevastAnte e le 10 finali che aspettano i rossoneri fanno gola, anche per preparare un Europeo che lo vedrà protagonista con la sua Croazia. Bereszynski e Candreva sono avvisati: il treno Theo Hernandez ed il suo compagno di avventure Ante Rebic sono al 100% e sono pronti ad arare la fascia sinistra. 

Sampdoria: Emil Audero -MilanPress, robe dell’altro diavolo

Analisi tattica: Sampdoria

Il nostro uomo chiave per la squadra ligure è Emil Audero. Non è un caso che l’estremo difensore blucerchiato sia al centro delle voci di mercato. Il suo operato in questa stagione e non solo in questa è stato sin qui eccellente. Nonostante i soli 3 clean sheets, le sue prestazioni sono state sempre sopra la media e hanno attirato l’interesse di diversi club, tra cui il Milan, in caso di mancato rinnovo con Donnarumma. Si troverà dinanzi il fuoriclasse svedese che lo sfiderà in un duello che potrebbe essere più che entusiasmante. Attenzione anche ai calci di rigore: ne ha già parato uno ad Alexis Sanchez in stagione. 

Come non citare Antonio Candreva. L’oramai ex giocatore nerazzurro ha un conto aperto contro i rossoneri, poiché quando vede quei colori si esalta particolarmente. 2 gol per lui nei primi due derby con la maglia dell’Inter. Chissà che non possa fare un favore alla squadra di Antonio Conte, fermata proprio da lui e da Keita lo scorso 6 gennaio. Di certo gli ex compagni non vedono l’ora di un altro assist decisivo per la corsa allo scudetto.

Dove seguire Milan-Sampdoria

Partita: Milan-Sampdoria

Data: 3 aprile 2021

Orario: 12.30

Canale: Sky Sport Serie A

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it

Author

Share