Salernitana, Colantuono in conferenza: “Grande merito al Milan: col Genoa stessa partita”

Salernitana: Stefano Colantuono (photo credit: SportCampania.it)
Salernitana: Stefano Colantuono (photo credit: SportCampania.it)

Il tecnico Stefano Colantuono ha parlato nella conferenza stampa post-partita Milan-Salernitana. Ecco tutte le dichiarazioni dell’allenatore granata dopo la sconfitta dei suoi.

Questa situazione ci vede in grandissima emergenza contro squadre di un certo blasone. Oggi avevamo grossi problemi, Ribery e Bonazzoli avevano problemi. Oggi l’approccio doveva essere più cattivo, più robusto: abbiamo subito goal e il secondo dopo venti minuti e recuperare poi diventa difficile. L’approccio non mi è piaciuto. Queste sono partite che se vuoi portare a casa qualcosa devi tenere sul filo dell’equilibrio. Probabilmente il Milan avrebbe vinto uguale, ma noi saremmo dovuti essere attaccati alla gara. Il Milan gioca sempre così: se vai sotto dopo 20 minuti la partita non è in salita, di più“.

Sull’approccio: “Con la Juve non eravamo partiti male, così come a Cagliari. Dovevamo stare un po’ più attenti oggi. La Juve ci ha fatto goal su una grande giocatore, oggi forse eravamo un po’ intimoriti e teneri“.

Sulle scelte di formazione: “Ho scelto Simy per dargli un po’ più di continuità. Volevo vedere se con questa riusciva a sbloccarsi, facendo la staffetta con Bonazzoli“.

Sui giocatori abbattuti: ”Mi auguro di no, lo penso per come prepariamo la partita. Abbiamo tantissime defezioni. Pensavo che giocare a San Siro ci avrebbe dato emotività in più, ma grande merito di ciò va al Milan; ho visto la partita col Genoa ed è stata la stessa“.

Salernitana: Stefano Colantuono (photo credit: SportCampania.it)
Salernitana: Stefano Colantuono (photo credit: SportCampania.it)