Saelemaekers involuzione preoccupante: la società pone rimedio con il mercato

Author

Categories

Share

Alexis Saelemaekers continua nel suo periodo no. Il belga, uno dei migliori nelle prime fasi della stagione, non sta convincendo e crescendo come ci si aspettava. Giudicare solo la sua prestazione nel derby sarebbe troppo semplicistico, ma è lo specchio del suo rendimento attuale. Da uomo equilibratore e tattico, quasi un imprescindibile di Pioli, Alexis adesso fatica a ritrovarsi. L’infortunio di fine dicembre contro la Lazio non può più essere una scusante e la società per fare il salto di qualità nel suo ruolo rivolge lo sguardo sul mercato.

Il mercato come rimedio

Gli esterni del 4-2-3-1 oltre che dover offrire una fase difensiva adeguata devono soprattutto essere prolifici e dare un apporto nella fase offensiva. Ecco, Saelemaekers in questo ultimo fondamentale pecca molto. In campionato 18 presenze e 2 gol, veramente troppo poco per un esterno offensivo. Anche gli assist latitano e la casella recita un eloquente 0. Il belga sicuramente ci mette tanta buona volontà, corsa e dinamismo ma la qualità tecnica in quella zona di campo diventa di fondamentale importanza. Ecco perchè la società si sta già guardando intorno sul mercato per aumentare il tasso tecnico in quel ruolo. Il nome principe è quello che già si legge da diversi mesi: Florian Thauvin. Il classe 1993 del Marsiglia è un nome molto appetibile per il Milan per diversi fattori. In primis perché arriverebbe a parametro zero, in secondo luogo gioca proprio nel ruolo in cui i rossoneri manca qualità. I numeri parlano chiaro per il Campione del Mondo con la Francia nel 2018: 24 partite in campionato con 7 gol e 7 assist. Un altro livello rispetto a Saelemaekers. Inoltre Thauvin è nel pieno della maturità calcistica, e in ottica approdo in Champions League, darebbe anche esperienza internazionale ad un gruppo giovane ed inesperto. Il carattere del giocatore non è dei più semplici da gestire, ma questo va aldilà dell’analisi tecnica del giocatore. Senza dubbio la società nella figura di Maldini e Massara ha già ben chiaro dove migliorare l’attuale rosa. Una programmazione che ha sicuramente portato i suoi frutti, visto l’attuale secondo posto in classifica, ampiamente inaspettato. Non è una bocciatura senza appello per Saelemaekers, che come già prospettato al suo arrivo, potrebbe reinventarsi terzino destro, un esperimento da non sottovalutare. Il belga ha ancora 3 mesi di campionato per dimostrare che ci si possa nuovamente affidare a lui nella prossima stagione, ma la decisione sembra già presa, dal mercato qualcuno arriverà.

 

Author

Share