Pobega: “Provo tante emozioni: c’è voglia di far bene. Ora voglio togliermi delle soddisfazioni qua”

Milan: Tommaso Pobega, Olivier Giroud e Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Tommaso Pobega, Olivier Giroud e Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Nella giornata di ieri è arrivata la firma e l’annuncio del suo rinnovo di contratto fino al 2027: Tommaso Pobega ha parlato di questo e altro nell’intervista rilasciata ai microfoni di Milan TV. Ecco le sue parole.

Le emozioni sono tante. C’è proprio voglia di far bene, allenarmi e giocare. Sono passati tanti anni da quando sono arrivato qua, ogni anno l’ho utilizzato per crescere e migliorarmi. Ora voglio togliermi delle soddisfazioni qua“.

Sull’anno di prestito al Torino: “Ho fatto tutta la preparazione l’anno scorso, sono andato alla prima in panchina, però forse mi serviva ancora un passaggio fuori per crescere. Ho avuto la fortuna di andare Torino, trovare un bell’ambiente e un allenatore bravo che mi ha dato fiducia. Sono venuto qui dopo aver fatto una stagione nella quale mi sono consolidato“.

Sulla Nazionale: “Per me è sempre un onore e un piacere andare e cercare di fare il meglio possibile. Anche lì l’esordio con la Germania è stata un’emozione veramente bella e difficile da spiegare. La Nazionale è sempre la Nazionale. Sicuramente ho degli obiettivi che spero di togliermi anche con la maglia azzurra“.

Su Tonali: “Abbiamo un bel rapporto. Ci alleniamo ogni giorno insieme, ci conosciamo già dall’anno scorso, è un piacere giocare con lui. Il gruppo mi ha lasciato un’impressione molto positiva perché c’è voglia di lavorare, di allenarsi, di far le cose nel modo giusto e bene. Li ho visti molto cresciuti dall’anno scorso, in un discorso di consapevolezza. Ognuno ha aggiunto qualcosa al suo bagaglio“.

Su Maignan: “Era una persona che ero molto curioso di vedere l’anno scorso e che ho ritrovato quest’anno. Mi aveva fatto una bella impressione appena arrivato, oltre che per un discorso tecnico, ma anche di carisma e di presenza nello spogliatoio. Ora che sono tornato l’ho rivisto“.

Su Pioli: “L’anno scorso prima di andar via avevo parlato con lui. Mi aveva confidato che poteva essere la scelta giusta perché andavo in un ambiente nel quale potevo crescere. Ci teneva a dirmi di lavorare per poter tornare. Sono sicuro che se lo ascolterò e seguirò bene le sue indicazioni crescerò ancora molto. Lo ha dimostrato che è un ottimo allenatore e io ho solo da imparare“.

Sul suo obiettivo: “Crescere, ogni anno. Ogni anno si può migliorare sotto tutti i punti di vista, è fondamentale. Ci vogliamo togliere delle soddisfazioni e crescere come gruppo. Poi ogni singolo vuole togliersi alcune soddisfazioni. Io ce le ho ben chiare, ma per scaramanzia me le tengo per me, non le dichiaro: lavorerò per raggiungerle“.

Milan: Tommaso Pobega, Olivier Giroud e Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Tommaso Pobega, Olivier Giroud e Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)