HomeIn evidenzaE' un Milan piccolo con le piccole: e così una stagione già...

E’ un Milan piccolo con le piccole: e così una stagione già insufficiente rischia di diventare disastrosa

Il Milan si è smarrito, ed adesso la stagione rossonera – già complessivamente insufficiente fino a questo momento – rischia di diventare disastrosa. Perchè, dopo aver abdicato da mesi al trono della Serie A, essere stato eliminato al primo turno di Coppa Italia contro un Torino in dieci uomini ed aver subito un’umiliazione dall’Inter in Supercoppa Italiana, il Diavolo ha bisogno di un miracolo per approdare alla finale di questa Champions League e quasi sicuramente dovrà sperare nella giustizia sportiva per avere qualche chance di qualificarsi alla prossima. Quella vista ieri al Picco di La Spezia è una squadra spenta, molle in difesa e anonima in attacco, decisamente “piccola con le piccole”.

Lo dicono, come sempre, i numeri: il Milan che per altri 270 minuti avrà lo Scudetto stampato sulle proprie maglie ha perso la bellezza di 30 punti sui 72 disponibili contro le squadre che vanno dall’ottavo al ventesimo posto della classifica. Nel 2023, i rossoneri hanno messo insieme 28 punti sui 60 disponibili, centrando solo sette vittorie in venti incontri, per una media di 1,4 punti a partita. Dalle parti di Milanello, ora sembra non funzionare nulla, e nessuno è esente da colpe. L’organico messo a disposizione di Pioli in estate – e non rinforzato a gennaio – è ovviamente migliorabile, e non di poco, ma il tecnico parmense ha un’idea di gioco ormai in crisi e che si affida quasi solo esclusivamente alle giocate personali di Theo Hernandez e Leao e alla rapacità di Giroud, che pure ha 37 anni e sta giocando da settimane con acciacchi fisici.

Milan, non sta funzionando nulla

Spesso e volentieri le scelte tecniche dell’allenatore risultano incomprensibili, come ad esempio quella di continuare ad affidarsi a giocatori in calo evidente (Rebic l’esempio più fulgido), concedendo invece pochissimo spazio ai nuovi arrivati. Emblematico in tal senso il trattamento riservato a Yacine Adli: il giocatore francese era entrato bene nel match contro la Fiorentina, mostrando le poche cose buone di una partita persa malamente. Eppure, da allora (4 marzo) non ha visto il campo fino a ieri, dieci partite ed oltre due mesi dopo. Ed anche a La Spezia, l’ex Bordeaux è stato l’unico a provare qualche giocata di qualità, dimostrando ancora una volta che gli andava data maggiore fiducia, soprattutto se si considera che, tolti Tonali e Bennacer, le altre scelte in mediana sono tutto fuorché campionissimi.

Adesso c’è la semifinale di ritorno contro l’Inter: da tifosi del Milan ci crederemo fino al fischio finale del signor Turpin, ma è evidente che martedì occorrerà qualcosa che andrà oltre il tifo, un vero e puro atto di fede e di amore. Poi si tornerà alla realtà dei confini italici: quella in cui le speranze di piazzamento europeo sono tristemente legate alla penalizzazione che la Juventus riceverà nell’ambito del processo plusvalenze, il tutto dando per scontato che si finisca davanti a Roma e Atalanta, che scontato non lo è assolutamente.

Twitter: @Juan__DAv

Pioli e squadra pre Milan-Inter Derby (Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

AIA, Damato: “Chiaro il fallo da rigore di Giroud, decisione corretta. Holm si tocca il volto? Non conta”

L'episodio del rigore concesso alla Dea da Orsato, nel primo tempo di Milan-Atalanta (Giroud su...

De Roon a DAZN: “Puntiamo sempre a giocarci i posti per la Champions, le prossime saranno decisive”

Marten De Roon ha parlato ai microfoni di DAZN nel post di Milan-Atalanta, terminata...

Gasperini in conferenza stampa dopo Milan-Atalanta: “Punto molto difficile da guadagnare contro un grande Milan”

Gian Piero Gasperini ha commentato il pareggio di San Siro in conferenza stampa. Contento per...

Ultim'ora

AIA, Damato: “Chiaro il fallo da rigore di Giroud, decisione corretta. Holm si tocca il volto? Non conta”

L'episodio del rigore concesso alla Dea da Orsato, nel primo tempo di Milan-Atalanta (Giroud su...

De Roon a DAZN: “Puntiamo sempre a giocarci i posti per la Champions, le prossime saranno decisive”

Marten De Roon ha parlato ai microfoni di DAZN nel post di Milan-Atalanta, terminata...