HomeIn evidenzaMilan, il mercato sta iniziando a dare i suoi frutti. E col...

Milan, il mercato sta iniziando a dare i suoi frutti. E col rientro di Bennacer non si sbagli più nella gestione della rosa

Finalmente una serata con tanti segnali positivi“: è quello che ha pensato tutto il mondo Milan ieri sera, quando il signor Marchetti ha apposto la parola fine alla sfida contro il Frosinone. Il Diavolo è riuscito ad accantonare la grossa delusione europea di martedì e trovare una vittoria doppiamente preziosa, perchè arriva nella giornata dove si gioca Napoli-Inter (in campo al Maradona in questi minuti), così come lo era stata quella, decisamente più sofferta, di una settimana prima contro la Fiorentina, che aveva permesso a Calabria e compagni di recuperare due punti a testa a Juventus e Inter.

E’ ancora prematuro parlare di un Milan tornato in piena corsa Scudetto, ma intanto il primo posto in classifica sembra pian piano riprendere confini meno opachi e soprattutto arriva la dimostrazione che uno spirito di squadra c’è ancora, pur tra mille difficoltà ed uno stadio ancora tiepido nei confronti dei rossoneri. La partita di ieri ha fatto vedere segnali positivi in alcuni giocatori chiamati a dare risposte: su tutti Luka Jovic, che aveva mostrato una certa crescita già contro il Dortmund, ed ha confermato di stare entrando nei meccanismi del Milan: un gol e un assist per lui, che, aggiunto al gol di Pulisic, fanno esattamente venti partecipazioni ai gol finora dei giocatori arrivati la scorsa estate.

Milan, ora gestire al meglio la rosa

Nel dettaglio, sono undici i gol e nove gli assist dei “nuovi”: alla voce gol comanda Christian Pulisic con cinque marcature, seguito da Okafor con due, mentre Reijnders, Loftus-Cheek, Chukwueze e, appunto, Jovic, sono ad uno. Pulisic comanda anche la classifica degli assist dei “nuovi”, a pari merito con Reijnders e Loftus-Cheek (2 a testa), mentre a quota uno troviamo Musah, Chukwueze e Jovic. Venti tra gol e assist dai giocatori alla prima stagione in rossonero sono un ottimo dato dopo diciannove partite, a maggior ragione se si considera che lo scorso anno furono la miseria di quattro in tutta la stagione.

Insomma, un mercato che sta iniziando a dare i suoi frutti e che a questo punto deve essere “sfruttato” nel migliore dei modi: bisogna recuperare al più presto e al meglio gli infortunati e con nuovamente Bennacer nel motore (bentornato Isma!), Pioli dovrà essere bravo a non commettere più errori nella gestione della rosa e delle rotazioni. “Dobbiamo puntare allo Scudetto, siamo il Milan”, ha detto ieri il mister a DAZN dopo la partita: si può fare, ma basta partite scialbe nel gioco e nell’approccio!

Twitter: @Juan__DAv

Milan: Theo Hernandez e Luka Jovic (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Niang e le parole al miele per il Milan: “Sono rimasto in rossonero per 6 anni, nel mio cuore hanno un posto speciale”

Dopo le dichiarazioni rilasciate a SportMediaset, M'Baye Niang è tornato a parlare di Milan....

Settore giovanile, il programma del weekend: Firenze, Como e Lecco sul cammino rossonero

Le Primavera aspettano la Fiorentina, U17, U16 e U15 in riva al lago La Fiorentina...

CorSera: Lazio-Milan, l’ultimo ballo di Immobile e Giroud? I grandi vecchi del gol e un futuro da determinare

Ciro Immobile e Olivier Giroud, l'ultimo duello tra i due grandi vecchi del gol?...

Gazzetta, Milan: altra estate di rivoluzione a tutti i livelli? Allenatore, mercato e società: le ultime

Le parole di Gerry Cardinale e Zlatan Ibrahimovic al "Business of Football Summit" hanno...

Ultim'ora

Niang e le parole al miele per il Milan: “Sono rimasto in rossonero per 6 anni, nel mio cuore hanno un posto speciale”

Dopo le dichiarazioni rilasciate a SportMediaset, M'Baye Niang è tornato a parlare di Milan....

Settore giovanile, il programma del weekend: Firenze, Como e Lecco sul cammino rossonero

Le Primavera aspettano la Fiorentina, U17, U16 e U15 in riva al lago La Fiorentina...

CorSera: Lazio-Milan, l’ultimo ballo di Immobile e Giroud? I grandi vecchi del gol e un futuro da determinare

Ciro Immobile e Olivier Giroud, l'ultimo duello tra i due grandi vecchi del gol?...