HomeEditorialeÈ quando gli altri dormono che devi metterti a lavoro. Milan, un...

È quando gli altri dormono che devi metterti a lavoro. Milan, un mese di tempo per trovare la strategia vincente

Questa sosta natalizia anticipata di un mese e mezzo per disputare i Mondiali in Qatar è arrivata nel momento in cui il Milan, probabilmente, aveva bisogno più di tutte le altre squadre del nostro panorama di un vero e proprio stop, per ricaricare le pile e riordinare le idee in vista della seconda importantissima fetta di stagione.

La squadra di Stefano Pioli ha chiuso questo 2022 con un bilancio assolutamente positivo, che ha visto la vetta più alta il 22 maggio con la vittoria dello scudetto nel testa a testa con l’Inter. La nuova stagione ha regalato altri momenti davvero memorabili per i ragazzi del tecnico emiliano, che si ritrovano al secondo posto della classifica di Serie A (seppur ad otto punti dal Napoli), ma soprattutto agli ottavi di finale di Champions League.

Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Milan, è questo il miglior momento per lavorare

Sembra quasi paradossale definire questo momento di stagione, morto dal punto di vista dei club, come quello più importate per rimboccarsi le maniche e pensare a come riprendere la vetta della classifica per difendere il tricolore sul petto, oltre a disputare a testa altissima la massima competizione europea.

E invece, visto che proprio quando gli altri dormono bisogna lavorare per diventare vincenti, è questa la fase decisiva per pensare al presente, ma anche al prossimo futuro di questo Milan, per ritrovare quell’identità che nelle ultime settimane sembrava quasi smarrita. Il primo a dover ristabilire un certo ordine per tornare a dominare e vincere le partite, è Stefano Pioli. Al tecnico emiliano spetta l’arduo (ma assolutamente fattibile) compito di restituire agli occhi dei tifosi e della nuova proprietà un Milan diverso da quello visto nel mese di novembre, soprattutto sul lato del gioco, uno degli aspetti che più è mancato in queste settimane. Insomma, ritrovare quella squadra bella da vedere, capace di soffrire sì, ma non costretta a farlo per buona parte delle partite…

Mercato. E poi, l’immancabile calciomercato. Suggestioni, idee, possibili colpi che il Milan deve fare per alzare il livello. Ne ha parlato spesso Paolo Maldini, che aveva messo in guardia tutti già al termine dello scorso campionato, proprio qualche giorno dopo la vittoria dello scudetto.

“Da mesi ci siamo mossi sul calciomercato ma in questo momento non abbiamo disponibilità economica per questo salto di qualità. Oggi con visione strategica di alto livello il Milan potrebbe competere con le più grandi. Se si sceglie al contrario una visione di mantenimento, senza investimenti, senza idee da Milan, il rischio è quello di rimanere nel limbo”.

Il Milan, nonostante una brusca frenata dal punto di vista del progetto che Maldini stesso aveva preventivato, si trova comunque lì davanti a lottare su più fronti. Perdere altro tempo, senza buoni innesti sul mercato invernale, può davvero far rimanere il Diavolo in quel limbo che Paolo aveva lucidamente preannunciato un po’ di mesi fa.

Milan: Paolo Maldini, Frederic Massara e Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Paolo Maldini, Frederic Massara e Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Cordoba su Shevchenko: “Un attaccante incrediIbile, ma Ronaldo…”

Intervistato da Affari Italiani, Ivan Ramiro Cordoba, ex centrocampista dell'Inter ha parlato degli attaccanti...

Ajax, Lucca: “Ibrahimovic è il mio idolo, la mia fonte di ispirazione”

Lorenzo Lucca, giovane attaccante di proprietà dell'Ajax in passato spesso accostato anche al Milan,...

Francia agli ottavi, il Milan si congratula con Hernandez e Giroud: “Avete avuto un ruolo importante”

La Francia è la prima squadra a qualificarsi agli ottavi di finale dei Mondiali...

Arriva un record per Theo Hernandez. Ecco di cosa si tratta

Brilla Theo Hernandez nella sua prima gara da titolare con la Francia ai Mondiali....

Ultim'ora

Cordoba su Shevchenko: “Un attaccante incrediIbile, ma Ronaldo…”

Intervistato da Affari Italiani, Ivan Ramiro Cordoba, ex centrocampista dell'Inter ha parlato degli attaccanti...

Ajax, Lucca: “Ibrahimovic è il mio idolo, la mia fonte di ispirazione”

Lorenzo Lucca, giovane attaccante di proprietà dell'Ajax in passato spesso accostato anche al Milan,...

Francia agli ottavi, il Milan si congratula con Hernandez e Giroud: “Avete avuto un ruolo importante”

La Francia è la prima squadra a qualificarsi agli ottavi di finale dei Mondiali...