Milan, sfuma Renato Sanches. Ora servono le idee e la competenza di Maldini e Massara

Milan: Paolo Maldini, Frederic Massara e Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Paolo Maldini, Frederic Massara e Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Il Milan perde, quasi ufficialmente, ogni speranza per acquistare Renato Sanches dal Lille. Il Psg, nelle ultime ore, ha alzato l’offerta per il portoghese, offrendo 6 milioni al calciatore (cifra inarrivabile per i rossoneri) e circa venti al club. Nonostante Maldini e Massara abbiano fatto di tutto per portarlo a Milanello, anticipando la concorrenza il più possibile, ovvero da maggio, nelle ultime settimane non sino riusciti a chiudere per quello che sarebbe stato il dopo Kessie. Forse l’uomo ideale, secondo il club, per sostituire l’ivoriano, che nelle ultime stagioni ci ha messo molto del suo per far crescere la squadra. Ma non solo: il “piano B”, ovvero Carney Chukwuemeka, gioiello classe 2003, è appena passato dall’Aston Villa al Chelsea, per una cifra attorno ai 24 milioni, lasciando dunque attoniti i tifosi rossoneri, poiché anche l’alternativa più plausibile è ormai sfumata.

Lille: Renato Sanches (Photo Credit: Agenzia Fotogramma) MilanPress
Lille: Renato Sanches (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

La dirigenza del Milan, però, ha la piena fiducia dei tifosi rossoneri. Dopo aver chiuso il colpo De Ketelaere, per ben 35 milioni di euro, dal Club Brugge, tutte le energie andranno per il centrocampista centrale, pedina assolutamente mancante. Non c’è per nulla da preoccuparsi: quando l’obiettivo principale non viene raggiunto, come nel caso Renato Sanches, Maldini e Massara non sbagliano nel rimpiazzarlo con un altro uomo. Messias, ad esempio, non era una prima scelta, ma il suo impatto rossonero ha portato ottimi risultati. Oppure l’esempio più clamoroso è Tomori, addirittura il terzo nome sulla lista, dopo Simakan e Kabak, e sappiamo quanto sia stato dirompente e decisivo nel riportare il Milan in Champions prima, e sul tetto d’Italia poi. La dirigenza non si scoraggia mai, perché tutti sono utili, nessuno è indispensabile. Ed è questa la mentalità utilizzata per affrontare al meglio il calciomercato.

Forse perdere Renato Sanches non è stato così negativo, perché i suoi frequenti infortuni, avrebbero messo a rischio la costanza delle sue presenze. Kessie, ogni stagione, garantiva almeno 40 partite dall’alto rendimento, dove sradicava palloni e lottava contro chiunque. Dunque, il profilo che Maldini e Massara seguiranno, avrà sicuramente delle caratteristiche simili. Sono pochi i nomi che circolano in questo momento, ma un profilo simile potrebbe essere Fofana del Lens. Vedremo, ad ogni modo, come si muoverà la dirigenza, a 11 giorni dalla partenza del campionato, e con numerose occasioni di mercato che potranno verificarsi negli ultimi giorni di agosto.

Milan: Olivier Giroud, Franck Kessie e Rafael Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Olivier Giroud, Franck Kessie e Rafael Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)