HomeNewsMilan, senti Locatelli: "Il Sassuolo ha dimostrato di credere in me dopo...

Milan, senti Locatelli: “Il Sassuolo ha dimostrato di credere in me dopo che alcuni non lo avevano fatto”

Si toglie qualche sassolino dalla scarpa Manuel Locatelli. Il giovane centrocampista del Sassuolo – cresciuto nel settore giovanile del Milan – fu ceduto dai rossoneri nel 2018. Da lì, due stagioni da protagonista in Emilia e la chiamata stabile in Nazionale, facendo forse crescere il rimpianto dalle parti di via Aldo Rossi.

Locatelli ha parlato così a Sky Sport: “Il Sassuolo ha dimostrato di credere in me dopo che alcuni non lo avevano fatto. Sono più completo, tutto questo grazie al lavoro svolto ogni giorno con i miei compagni e con De Zerbi e a tutta la fiducia che mi è stata data. Il segreto è nell’equilibrio che ho trovato dentro di me“.

Altre notizie

MP Var Room – Lazio-Milan, gli episodi arbitrali visti dal regolamento

Termina 0-1 la sfida dello stadio Olimpico tra Lazio e Milan valida per la...

Tutto bene quel che finisce bene: Romero ha lasciato l’ospedale e sta bene

Dopo la grande paura, la grande notizia: Luka Romero sta bene e ha già...

Capello: “Ibra vivrà grandi responsabilità ora, dovrà far sentire la sua voce in tutte le aree. Ho un solo dubbio però…”

Fabio Capello, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport. L'argomento di discussione è...

Milan in mezzo alla tempesta? Tutti sull’arca di Noah. E ora la zona Champions League si solidifica ancor di più

Non era facile, soprattutto dopo i nuvoloni di tempesta fatti arrivare da Cardinale. Ma...

Ultim'ora

MP Var Room – Lazio-Milan, gli episodi arbitrali visti dal regolamento

Termina 0-1 la sfida dello stadio Olimpico tra Lazio e Milan valida per la...

Tutto bene quel che finisce bene: Romero ha lasciato l’ospedale e sta bene

Dopo la grande paura, la grande notizia: Luka Romero sta bene e ha già...

Capello: “Ibra vivrà grandi responsabilità ora, dovrà far sentire la sua voce in tutte le aree. Ho un solo dubbio però…”

Fabio Capello, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport. L'argomento di discussione è...