HomePrimo PianoMP PREVIEW - Verso Milan-Lecce: tutto quello che c’è da sapere

MP PREVIEW – Verso Milan-Lecce: tutto quello che c’è da sapere

Milan-Lecce è il posticipo delle 18 della domenica del trentunesimo turno di Serie A. Una sfida che racchiude grandi insidie, da una parte e dall’altra, poiché entrambe necessitano di una vittoria per continuare ad inseguire i propri obiettivi. Per i rossoneri è un appuntamento da non mancare per la zona Champions, visti anche gli scontri diretti di giornata (Juventus-Napoli, Atalanta-Roma), per i giallorossi una chance per uscire dal momento negativo e allontanare la zona retrocessione.

Stefano Pioli sfida Marco Baroni per la quarta volta da allenatore in Serie A: una vittoria a testa nei precedenti che hanno visto il primo sulla panchina di Benevento e Frosinone, mentre il secondo sempre su quella della Fiorentina, oltre che il pareggio dell’andata al Via del Mare (2-2). 0-3 viola ai sanniti nel 2017, 0-1 dei ciociari ai toscani nel 2019, con conseguenti dimissioni dell’attuale tecnico rossonero. Analizziamo ora il momento delle due squadre.

Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

20 vittorie, 11 pareggi, 11 sconfitte: questo il cammino dei rossoneri fino a questo momento della stagione. Reduce dalla conquista della semifinale di Champions League, la squadra di Stefano Pioli si tuffa sul campionato dove si trova al quinto posto in classifica con 53 punti dopo la restituzione dei 15 punti alla Juventus, ora a 59. La Roma dista 3 lunghezze, ma alle spalle c’è anche l’Inter con 51 e l’Atalanta con 49.

Sono tre gli indisponibili per la gara di San Siro: si tratta di Calabria, Giroud e Pobega. Il primo ha rimediato un cartellino giallo contro il Bologna, nell’ultima gara disputata (1-1), e figurava nella lista dei diffidati. L’attaccante francese continua ad avere un problema al tendine, mentre per Pobega si tratta di una botta subita nell’allenamento della vigilia. Tre titolari rischiano di saltare lo scontro diretto con la Roma: Kalulu, Rebic e Tomori. 

Non sarà rivoluzione come al Dall’Ara, ma la formazione iniziale vista a Napoli subirà delle modifiche: panchina per Kjaer e Bennacer, chance per Thiaw e Messias. In attacco tocca a Rebic sostituire Giroud.

Indisponibili Giroud (fastidio al tendine d’Achille), Pobega (frattura costale composta)
Squalificati Calabria
Diffidati Kalulu, Kjaer, Pobega, Rebic, Tomori
Lecce: Marco Baroni
Lecce: Marco Baroni

Lo stato di forma delle due squadre: Lecce

6 vittorie, 10 pareggi, 15 sconfitte: questo il ruolino di marcia dei giallorossi arrivato a questo punto dell’annata. Non è un momento positivo per la squadra di Baroni, a cui manca la vittoria dallo scorso 19 febbraio quando s’impose al Gewiss Stadium per 0-2. Da quel momento sono arrivate 6 sconfitte consecutive ed un pareggio nell’ultimo turno contro la Sampdoria. La classifica vede il club salentino al sedicesimo posto con 28 punti, a +2 sul terzultimo occupato dall’Hellas Verona che però ha una gara in più.

Sono due gli indisponibili per il match di San Siro: uno è l’ex della sfida, Colombo, l’altro è Pongracic. Attenzione anche in questo caso ai diffidati: in tre rischiano di saltare la partita contro l’Udinese.

Un solo cambio di formazione rispetto all’undici sceso in campo al Via del Mare contro i blucerchiati: a centrocampo torna Gonzalez, con Oudin destinato alla panchina.

Indisponibili Colombo (influenza), Pongracic (lesione di primo grado del legamento anteriore tibio-peroneale)
Squalificati
Diffidati Banda, Colombo, Gendrey, Strefezza

 

Statistiche e precedenti di Milan-Lecce

  • Sono 33 i precedenti tra Milan e Lecce in Serie A: il bilancio è di 19 successi per i rossoneri, 12 pareggi e 2 vittorie giallorosse;
  • Il Lecce ha vinto solamente due delle 33 partite di Serie A contro il Milan (2-1 nel 1997 e 1-0 nel 2006): 6.1% di successi, la seconda percentuale più bassa tra le squadre affrontate almeno 10 volte nella competizione (6% contro la Roma);
  • Il Milan è imbattuto da 9 incontri di Serie A contro il Lecce (5 vittorie, 4 pareggi), parziale in cui i rossoneri hanno realizzato 22 reti, una media di 2.4 a partita;
  • Solamente in uno dei 16 precedenti a San Siro (0-0 nel gennaio 1994) i rossoneri non sono andati a segno, in tutti gli ultimi 10 incontri interni tra le due squadre il Milan ha sempre realizzato almeno due marcature (29 in totale);
  • Da gennaio 2023, Milan (199) e Lecce (191) sono le due formazioni che hanno vinto più contrasti in Serie A: in generale e in questo anno solare, i rossoneri (65%) sono la squadra che in percentuale ne ha vinti di più dopo il Real Madrid (71%) tra le squadre dei cinque maggiori tornei europei;
  • La sfida tra Milan e Lecce metterà di fronte anche i tre centrocampisti più giovani con il maggior numero di assist in questo campionato: Diaz, Hjulmand e Tonali;
  • Soltanto l’Atalanta (18) vanta più marcatori differenti dei 16 del Milan nel corso di questo campionato;
  • Il punteggio più frequente tra queste due squadre in massima serie è il 2-0 per il Milan, finale di 5 incontri: l’ultimo risale all’11 marzo 2012, firmato dalle reti di Nocerino e Ibrahimovic.

Probabili formazioni di Milan-Lecce

Milan (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Thiaw, Tomori, Theo Hernandez (c); Tonali, Krunic; Messias, Diaz, Leao; Rebic.  (A disp.: Mirante, Tatarusanu; Florenzi, Gabbia, Kjaer, Ballo-Toure; Adli, Bakayoko, Bennacer, Saelemaekers, Vranckx; De Ketelaere, Ibrahimovic, Origi)  All. Stefano Pioli.

Lecce (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Umtiti, Gallo; Gonzalez, Hjulmand (c), Blin; Strefezza, Ceesay, Di Francesco.  (A disp.: Bleve, Brancolini; Cassandro, Ceccaroni, Pezzella, Romagnoli, Tuia; Askildsen, Helgason, Maleh; Banda, Oudin, Voelkerling)  All.: Marco Baroni

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave del Milan: Ante Rebic

Uomo chiave del Lecce: Gabriel Strefezza

Gli uomini del match: Milan-Lecce

Sono Ante Rebic e Gabriel Strefezza i nostri uomini chiave per la gara di San Siro. Il croato non segna da inizio ottobre (trasferta contro l’Empoli) e tornerà titolare questa volta al centro dell’attacco. Si tratta di un ruolo in cui spesso ha fatto bene in passato e sicuramente sarà una chance da non farsi scappare per il presente e per il futuro.

Da quando la Serie A è tornata a 20 squadre (2004/05), solo un centrocampista straniero del Lecce è riuscito a partecipare attivamente ad almeno 10 gol in un singolo campionato di Serie A: Guillermo Giacomazzi (15 nel 2004/05). Gabriel Strefezza (a quota 9 tra le 7 reti e i 2 assist) può diventare il secondo. Non trova il gol dal 4 febbraio scorso contro la Cremonese: San Siro può essere il palcoscenico giusto per tornare prolifico e decisivo in un momento complicato.

Dove seguire Milan-Lecce

Partita: Milan-Lecce

Data: 23 aprile 2022

Orario: 18.00

Arbitro: Daniele Chiffi

Assistenti: Filippo Valeriani, Gaetano Massara

IV uomo: Antonio Giua

VAR e AVAR: Valerio Marini, Oreste Muto

Canale: DAZN

Diretta testuale: account Twitter di MilanPress o milanpress.it

Milan-Lecce Preview - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan-Lecce Preview – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Tutto bene quel che finisce bene: Romero ha lasciato l’ospedale e sta bene

Dopo la grande paura, la grande notizia: Luka Romero sta bene e ha già...

Capello: “Ibra vivrà grandi responsabilità ora, dovrà far sentire la sua voce in tutte le aree. Ho un solo dubbio però…”

Fabio Capello, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport. L'argomento di discussione è...

Milan in mezzo alla tempesta? Tutti sull’arca di Noah. E ora la zona Champions League si solidifica ancor di più

Non era facile, soprattutto dopo i nuvoloni di tempesta fatti arrivare da Cardinale. Ma...

Serie A, Okafor raggiunge Jovic e Lautaro in una speciale classifica

Ancora una volta Noah Okafor si rivela decisivo per il Milan: l'attaccante svizzero ha...

Ultim'ora

Tutto bene quel che finisce bene: Romero ha lasciato l’ospedale e sta bene

Dopo la grande paura, la grande notizia: Luka Romero sta bene e ha già...

Capello: “Ibra vivrà grandi responsabilità ora, dovrà far sentire la sua voce in tutte le aree. Ho un solo dubbio però…”

Fabio Capello, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport. L'argomento di discussione è...

Milan in mezzo alla tempesta? Tutti sull’arca di Noah. E ora la zona Champions League si solidifica ancor di più

Non era facile, soprattutto dopo i nuvoloni di tempesta fatti arrivare da Cardinale. Ma...