MP Preview – Milan-Lazio: tutto quello che c’è da sapere

Author

Categories

Share

Milan-Lazio è il primo big match stagionale per entrambe le squadre e si terrà in una cornice di stadio magnifica. Saranno poco meno di 38mila gli spettatori in quel di San Siro. La stagione entra nel vivo e i rossoneri iniziano quello che abbiamo rinominato da giorni “trittico infernale”. Biancocelesti in casa, Liverpool e Juventus in trasferta: settimana complicata.

Stefano Pioli sfida il suo passato, oggi rappresentato in prima persona da Maurizio Sarri. Entrambe le squadre non hanno sbagliato nelle prime due uscite, chi continuerà questo trend positivo? Analizziamo nello specifico le situazioni interne.

Lo stato di forma delle due squadre: Milan

La squadra rossonera arriva dalle prime due giornate forte della doppia vittoria contro Sampdoria (0-1) e Cagliari (4-1). Due partite dominate a lunghi tratti, nelle quali si è visto un Milan diverso sotto alcuni punti di vista, tattici e tecnici. Da un lato le nuove soluzioni con i lanci lunghi di Maignan e le posizioni dinamiche sul campo, dall’altro i singoli, dal portiere francese a Giroud, passando per un Tonali rigenerato. 6 punti e punteggio pieno in classifica.

Buone e cattive notizie arrivano dal versante degli indisponibili. Olivier Giroud si è negativizzato e da lunedì tornerà ad allenarsi con il gruppo. Rade Krunic ha accusato un fastidio muscolare in Nazionale: si tratta di una lesione muscolare al polpaccio. Tegola per Pioli che stava utilizzando il bosniaco con continuità. Le note positive si chiamano Zlatan Ibrahimovic e Franck Kessie: entrambi hanno lavorato con i compagni e sono pronti a tornare in campo.

Dovrebbe essere l’ivoriano a partire dall’inizio, mentre per lo svedese ci sarà spazio per uno spezzone a gara in corso. Le indicazioni di formazione vedono Romagnoli e Florenzi favoriti su Kjaer e Saelemaekers, mentre in attacco toccherà a Rebic guidare il reparto.

Indisponibili

Giroud (negativo al coronavirus), Krunic (lesione muscolare al polpaccio),

Squalificati

Diffidati

 

Lo stato di forma delle due squadre: Lazio

I biancocelesti hanno superato entrambi gli ostacoli chiamati Empoli (1-3) e Spezia (6-1) e, soprattutto nella seconda partita, hanno dimostrato brillantezza e facilità di finalizzazione. Il grande cambiamento di quest’annata, ovvero al difesa a 4 e l’attacco con le ali, sembra essere stato assorbito bene dalla squadra. Un nuovo corso si è aperto con Maurizio Sarri e partire con 6 punti in due gare fa ben sperare.

L’infermeria è sgombra: Immobile e Lazzari sembrano aver recuperato dai rispettivi problemi riscontrati in Nazionale. Il primo partirà titolare, mentre il secondo dovrebbe essere risparmiato e sostituito da Marusic sulla destra. Sulle fasce d’attacco spazio a Pedro e Felipe Anderson.

Indisponibili

Lazzari (elongazione al polpaccio destro, in dubbio)

Squalificati

Diffidati


Statistiche e precedenti di Milan-Lazio

  • Sarà il 157° Milan-Lazio in Serie A: 67 vittorie dei rossoneri, 59 pareggi, 30 vittorie biancocelesti;
  • Sono 78 i Milan-Lazio sin qui disputati a San Siro in Serie A: 45 vittorie rossonere, 23 pareggi e 10 vittorie biancocelesti;
  • La Lazio è la squadra contro cui il Milan ha pareggiato più partite in Serie A: 59; inoltre, i rossoneri hanno realizzato 247 gol contro i biancocelesti: soltanto contro la Fiorentina (253) hanno fatto meglio nel massimo campionato;
  • Dopo aver segnato in 17 gare di fila contro la Lazio in Serie A, il Milan non ha trovato il gol nell’ultimo incrocio dello scorso aprile e potrebbe restare a secco per 2 match consecutivi contro i biancocelesti nel massimo torneo per la prima volta dal gennaio 1997;
  • Con il successo per 3-0 dello scorso aprile, la Lazio potrebbe vincere 2 sfide consecutive contro il Milan soltanto per la terza volta in Serie A (escludendo le vittorie a tavolino): l’ultima nel 2012;
  • Il Milan ha perso soltanto 1 (1-2 nel novembre 2019) delle ultime 31 partite casalinghe contro la Lazio in Serie A (19 vittorie, 11 pareggi). A partire dal 1990, soltanto contro il Torino i rossoneri non hanno subito alcuna sconfitta nel torneo (minimo 20 sfide interne);
  • Il Milan potrebbe vincere le prime 3 partite in campionato per 2 stagioni di fila per la prima volta in Serie A: i rossoneri iniziarono lo scorso torneo con 3 successi, 7 gol fatti e nessuno subito;
  • Nessuna squadra ha subito meno tiri in porta del Milan in questo campionato: 5, al pari dell’Inter; subito dopo le due milanesi, troviamo la Lazio con 6;
  • L’ex tecnico della Lazio Stefano Pioli ha ottenuto 2 successi nelle ultime 3 sfide di Serie A sulla panchina del Milan contro i biancocelesti, tante vittorie quante nelle prime 13 gare da allenatore contro questa avversaria (4 pareggi e 7 sconfitte);
  • Stefano Pioli è imbattuto in tutte le 5 partite giocate dal Milan in Serie A dopo la sosta della Nazionale: 2 successi e 3 pareggi, compreso l’ultimo (1-1) contro la Sampdoria, lo scorso aprile.

Probabili formazioni di Milan-Lazio

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli (c), Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Florenzi, Brahim Diaz, Rafael Leao; Rebic  (A disp.: Tatarusanu, Plizzari; Kalulu, Gabbia, Kjaer, Ballo-Toure; Bakayoko, Bennacer, Castillejo, Saelemaekers; Ibrahimovic, Pellegri, Maldini)  All. Stefano Pioli

Lazio (4-3-3): Reina; Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile (c), Pedro  (A disp.: Strakosha, Adamonis; Lazzari, Patric, Radu; Basic, Escalante, Akpa Akpro, Romero, Zaccagni; Moro, Muriqi)  All. Maurizio Sarri

Gli uomini chiave di MilanPress

Uomo chiave del Milan: Franck Kessie

Uomo chiave della Lazio: Luis Alberto

Milan: Franck Kessie (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Franck Kessie (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Gli uomini del match: Milan

Il Presidente deve riprendersi il suo posto in mezzo al campo con perentorietà. Franck Kessie, al centro di voci di mercato, torna titolare nella sua prima gara stagionale con la maglia del Milan. Durante la sosta ha avuto modo di rientrare in gruppo e ora è pronto per giganteggiare nuovamente sul terreno di gioco. Di fronte il centrocampo capitolino, uno dei migliori del campionato: servirà un Kessie in formato Champions, anche perché mercoledì si andrà a Liverpool. Serve scaldare i motori.

È Brahim Diaz l’altro giocatore che indichiamo per questo match. Pioli ha speso parole al miele per il nuovo numero 10 rossonero in conferenza stampa. Pur essendo andato a segno in 3 delle ultime 6 presenze nel massimo campionato, lo spagnolo ha segnato tutti e 5 i suoi gol in Serie A con il Milan in trasferta. Ecco che c’è da sfatare il tabù San Siro e quale occasione migliore di uno stadio pieno al 50%.

Lazio: Luis Alberto - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Lazio: Luis Alberto – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Gli uomini del match: Lazio

Luis Alberto è il nostro uomo chiave per i biancocelesti. L’estate dello spagnolo è stata movimentata e l’avventura con Maurizio Sarri non è iniziata nel migliore dei modi. Dopo lo strappo – degli ultimi giorni il retroscena sul Milan – il “Mago” è tornato in carreggiata e ha fornito 3 assist nell’ultimo match di Serie A contro lo Spezia: 1 in più di quanti ne aveva dispensati in tutte le 34 partite giocate nello scorso campionato. Occhio al centrocampo dei capitolini, vero punto di forza della squadra.

Ciro Immobile è l’altro nome che facciamo della Lazio. Il capitano biancoceleste ha realizzato 7 gol in 13 sfide contro il Milan in Serie A, incluse 3 reti nelle 3 sfide più recenti. Criticato in lungo e in largo nell’ultimo periodo a causa delle prestazioni senza gol in Nazionale, il numero 17 ha voglia di rivalsa per dimostrare ancora una volta il proprio valore.

Dove seguire Milan-Lazio

Partita: Milan-Lazio

Data: 12 settembre 2021

Orario: 18.00

Arbitro: Daniele Chiffi

Assistenti: Stefano Liberti, Mauro Galetto

IV uomo: Luca Zufferli

VAR e AVAR: Paolo Silvio Mazzoleni, Stefano Alassio

Canale: DAZN

Diretta testuale: account Twitter di Milanpress o milanpress.it

Author

Share